Prima pagina

Smarrisce un gioiello, i carabinieri lo ritrovano grazie alle telecamere del distributore di benzina

Ha smarrito un anello prezioso al distributore mentre faceva rifornimento e fortunatamente i carabinieri sono riusciti a ritrovarlo esaminando le immagini del sistema di videosorveglianza del distributore. La protagonista è una 33enne senese che, qualche giorno fa, si è fermata a fare benzina e, in maniera piuttosto imprudente si è tolta il gioiello (un anello in oro bianco con zaffiro e brillanti del valore di almeno 6000 euro), appoggiandolo sul sedile della macchina, perchè non si impregnasse dell’odore della nafta. Un gesto che ha fatto mille altre volte, solo che in questa occasione si è dimenticata di rimetterselo al dito e, quando è risalita in auto, l’anello è caduto sull’asfalto. La giovane donna non si è accorta subito di averlo perso e quando è tornata alla pompa di benzina ovviamente dell’anello non c’era più traccia. Allora si è recata dai Carabinieri per sporgere denuncia di smarrimento. Ai militari è venuta l’idea di esamnare le immagini delle telecamere e l’intuizione si è rivelata giusta. Dalla registrazione si vedeva chiaramente come il conducente del primo furgone sopraggiunto alla partenza della ragazza, avesse subito individuato l’oggetto prezioso, l’avesse raccolto e lo avesse messo in tasca. Il furgone risultava intestato a una ditta e non a una persona fisica. I militari dell’Arma hanno contattato il titolare della ditta e sono rouaciti a risalire al conducente che il giorno dopo si è presentato in caserma con l’anello, chiedendo di poterlo consegnare personalmente alla proprietaria. La donna ha anche offerto del denaro come riconoscimento allo straniero, ma lui ha rifiutato. L’uomo non è stato denunciato, perchè i militari non possono sostenere che volesse trattenere per sè il gioiello rinvenuto.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena