Silvia Sestini: “Le dimissioni sono definitive”
9 Feb, 2017
logo_pd

L’immobilismo  del Pd cittadino ha esasperato Silvia Sestini, componente dell’esecutivo comunale ,che ha rassegnato le dimissioni. “Sono irrevocabili – ha detto ai microfoni di Are -, ringrazio il segretario Masi che con diplomazia ha cercato di farmi cambiare idea ma preferisco lasciare l’incarico. Avevo deciso di fare politica attiva pensando ad un cambio di passo del partito dopo lo scossone Mps che ha portato tanti problemi alla città, invece si ragiona con le vecchie logiche e non c’è voglia di cambiare. Inoltre alle riunoni dell’esecutivo così come alla direzione non c’è partecipazione e quindi mi sono chiesta che cosa ci facevo e ho deciso di lasciare”. La Sestini racconta di non aver trovato nel PD senese quell’apertura che avrebbe voluto, così come avrebbe preferito che i giovani senesi fossero maggiormente coinvolti. Sottolinea che si tratta di un problema generale del partito e del rapporto tra giovani-politica, ma che comunque almeno all’interno del Pd di Siena avrebbe preferito confrontarsi con idee politiche prive di quel velo di antiquato che proprio non gradisce. Nonostante le dimissioni, il suo non è un addio al partito, di cui continuerà comunque a far parte.

“All’interno del partito io sono entrata nell’esecutivo portando delle istanze di apertura, soprattutto verso le persone che non si sentono impegnate, che non hanno interesse. Questa apertura l’ho trovata un pochino all’inizio, poi sempre meno, c’è sempre stato meno l’impegno di aprirsi. È una mentalità che non è cambiata, la mentalità di chi lavorava tranquillamente perché aveva le spalle coperte e non aveva il coraggio di cambiare. Le dimissioni sono ormai definitive, ma voglio continuare a lavorare nel PD con le persone con le quali è possibile dimostrare che si può cambiare”.