Prima pagina

Sienambiente, Fabrizio Vigni si dimette

Dopo gli ultimi avvenimenti di cronaca che hanno avvolto Sei Toscana, Fabrizio Vigni, Presidente di Sienambiente lascia l’incarico. Queste le sue parole diramate in un comunicato stampa:

«Ho sempre lavorato e vissuto in maniera onesta, nel rispetto delle regole. Così ho fatto anche da presidente di Sienambiente e da amministratore di Sei Toscana.
Sono certo della correttezza del mio operato e della mia totale estraneità rispetto ad ogni ipotesi di presunta irregolarità. Ho fiducia che il lavoro della magistratura lo chiarirà al più presto.

Non avendo nulla di cui preoccuparmi, potrei continuare a svolgere il mio ruolo di presidente di Sienambiente anche in questa fase, con la stessa correttezza e dedizione che vi ho dedicato fino ad oggi.
Scelgo invece di lasciare i miei incarichi, proprio per coerenza con i miei principi e il mio modo di essere. Il mio codice morale interiore mi dice che questa è la cosa giusta da fare. Per l’azienda, per la comunità  per la quale ho lavorato in questi anni, e per me».

Il caso della presunta gara di appalto confezionata su misura per Sei Toscana ha iniziato a dare le sue ripercussioni. Una scelta motivata da un senso morale quella di Vigni che però è stato più volte chiamato a restare alla Presidenza di Sienaambiente dai suoi amministratori. Questo quanto diramato dalla società con annesse parole dell’Amministratore Delegato Marco Buzzicchelli:

Presidente dal marzo 2009, Vigni lascia il suo incarico dopo sette anni nei quali la società ha raggiunto importanti obiettivi sia sul fronte della gestione del servizio pubblico che della tutela dell’ambiente e del territorio. Un percorso unanimemente  riconosciuto dai soci di Sienambiente  che hanno provato a convincere Vigni a proseguire nel suo impegno e a rivedere la sua scelta, confermando la fiducia e la stima per la persona, sottolineando il rigore sul lavoro e le grandi competenze e la sensibilità in materia di rifiuti e ambiente. A nome dell’azienda, l’Ad Marco Buzzichelli commenta: «Siamo certi della correttezza delle azioni e degli atti che come mandataria del raggruppamento di imprese abbiamo compiuto in tutte le fasi della procedura di gara. Abbiamo fornito tutta la documentazione che servirà a dimostrare l’estraneità della Società e del Presidente Vigni, come suo legale rappresentante, rispetto a qualsiasi rilievo di illegittimità. Ringrazio Fabrizio Vigni che con la sua scelta etica racconta la correttezza dell’uomo e del manager consapevole del  suo ruolo anche pubblico. Non sarà facile sostituire in Sienambiente le sue capacità. Opereremo con assoluta serenità nello svolgere il nostro lavoro quotidiano e anche per difendere la reputazione della nostra società e del suo presidente».

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena