Calcio Facebook Posts Home Slide Show Sport

Siena, rivoluzione completata. In panchina torna Alberto Gilardino

Alberto Gilardino ritorna ad allenare il Siena ad un mese esatto dal suo addio. Questa l’ultima novità di una rivoluzione nelle ultime 24 ore, cominciata con l’esonero di Pahars e Gazzaev e con l’uscita di scena del presidente Roman Gevorkyan e dell’amministratore delegato Leonardo Petrocelli. La società torna in mano a Vagan Oganyan, il presidente della Berkeley Capital che aveva trattato il club in estate e stava curando il dossier su stadio e Fortezza, a rappresentarlo in sua assenza saranno Alessandro Belli e Andrea Ristori. Il vicepresidente rimane Andrea Bellandi, che ieri ha sottolineato il fallimento dell’esperimento tecnico straniero in conferenza stampa assieme al ds Andrea Grammatica, il quale, dopo essere stato succube della holding, dovrebbe avere più potere decisionale e il suo primo atto è stato la chiamata di Gilardino. In lizza c’erano altri contendenti, secondo La Nazione Francesco Baldini, Alberto Colombo e Pippo Pancaro, il Corriere di Siena fa anche i nomi di due ex, Sannino e Atzori. Ma Grammatica è andato sulla situazione più ideale, il campione del mondo conosce benissimo l’ambiente e ha il supporto totale dei giocatori, che non avevano compreso i motivi della separazione, ufficializzata l’11 gennaio, esattamente un mese fa. Da allora il Siena aveva iniziato ad affondare: 4 punti in 3 partite con Argilli, appena 1 in 4 gare con Pahars e Gazzaev, comprese le due figuracce con Badesse e Sinalunghese. Adesso non sarà semplice riprendere il giusto binario: la vetta è a 9 punti, comanda il Trastevere che ha anche una gara in meno. L’occasione per invertire la rotta domenica con la Pianese, si gioca al Franchi alle 14.30, radiocronaca integrale su Antenna Radio Esse.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena