Siena capitale della lingua italiana. Cataldi: “Una grande occasione per la città”
28 Ago, 2018
libri_800x532

Dal 5 all’8 settembre Siena sarà la capitale della lingua italiana, grazie al 23esimo convegno Associazione Internazionale Professori di Italiano, organizzato dall’Università per Stranieri, che si svolge in città. Per l’occasione arriveranno 300 studiosi da tutto il mondo che si confronteranno su svariati temi e ci saranno anche ospiti importanti: oltre al presidente dell’Accademia della Crusca che farà la prolusione, ci sarà anche Roberto Benigni che leggerà l’VIII canto dell’Inferno. Ai microfoni di ARE il Rettore di Unistrasi Pietro Cataldi ha sottolineato “la grande occasione per Siena, che avrà l’opportunità di esprimere una volta ancora la vitalità della nostra lingua e della nostra tradizione culturale; l’opportunità di essere una piccola capitale di ciò che l’Italia rappresenta nel mondo. D’altra parte Siena ha tutti i numeri per avere questo onore: due atenei, prestigiose istituzioni musicali, musei e accademie di primordine, un tessuto urbano e sociale di grande qualità e spessore. Far dialogare questo spazio con il mondo della globalizzazione è d’altra parte uno dei compiti dell’Università per Stranieri: un compito che svolgiamo quotidianamente, e che con questo convegno assumeremo in una forma particolarmente efficace”.