Calcio Facebook Posts Home Slide Show Sport

Siena, buona la prima. Una doppietta di Sartor stende l’Ostia Mare

A sei anni di distanza il Siena riparte dalla serie D e debutta in un Franchi forzatamente vuoto contro l’Ostia Mare, squadra allenata da Massimo Bonanni, coetaneo di Alberto Gilardino. Il mister bianconero sceglie il 3-5-2: Crocchianti, Carminati e Farcas davanti a Narduzzo, Schiavon in regia e ai suoi lati Nunes e Bani, i giovani De Angelis e Bedetti in fascia e Sartor a fianco di Guidone, capitano, in attacco. Dopo il minuto di silenzio per ricordare l’arbitro Daniele De Santis, scomparso tragicamente a Lecce a seguito di un’aggressione a Lecce, il Siena passa al 4’ con Sartor, che conquista una punizione calciata perfettamente da Nunes sulla traversa, realizza su tap-in e diventa il primo marcatore del nuovo Siena targato Armenia. L’Ostia Mare risponde con una conclusione di testa di De Sousa e un tiro dalla distanza di Lazzeri dopo azione da corner (entrambi fuori), poi è Bani a divorarsi il 2-0 dopo uno scambio con Guidone: è praticamente un rigore in movimento ma l’ex Pro Vercelli spara alto col suo piede preferito. A metà primo tempo sale in cattedra Guidone, che prima riceve da Nunes e si fa rimpallare il tiro in angolo, e poi si costruisce lo spazio per armare il destro scegliendo la potenza ma non la precisione. La forma a causa del ritardo generale non è ancora il massimo e ne paga le conseguenze il giocatore più esperto, Schiavon, che perde palla a centrocampo ma fortunatamente non provoca conseguenze e poi sbaglia un passaggio che costringe Crocchianti a spendere il giallo (intervento da “arancione”, Mastropietro era lanciato a rete).

La ripresa si apre con lo stesso copione del primo tempo. Guidone attacca l’area e crossa, la difesa ospite buca due volte per la gioia di Sartor, che firma la doppietta personale. Al 14’ è Nunes a sfiorare il sette col sinistro da fuori area, mentre a metà secondo tempo si vede la reattività di Narduzzo, che devia sul palo e poi in angolo un rasoterra di Cabella. Nel finale si vede due volte Mastropietro, con un sinistro ad incrociare che termina a lato, e con un colpo di testa su cross da sinistra di Carta. Ma il gol è nell’aria e arriva al 36’: De Sousa infila Narduzzo di testa dopo una punizione calciata da sinistra. Se Forte, appena entrato, non buttasse via il 3-1 dopo un altro ottimo lavoro di Guidone, il Siena avrebbe evitato il finale di sofferenza, chiuso con un colpo di testa di Carta parato da Narduzzo. Ma va bene così: per come erano le premesse, mister Gilardino non può che essere soddisfatto.

Finale: Siena-Ostia Mare 2-1. Marcatori: 4′ e 49′ Sartor, 80′ De Sousa.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad
Ad

Meteo

Meteo Siena