Si spaccia dipendente di un’impresa edile e truffa due distributori di benzina: denunciato 36enne
7 Mag, 2018
carabinieri distributore

Ha continuato a spacciarsi dipendente di una grossa impresa edile della provincia di Siena per cui aveva lavorato in passato per mettere benzina gratis, ma è stato scoperto e denunciato insieme ad un complice. Nei guai un 36enne campano residente a Bettolle e un 42enne, già conosciuto alle forze dell’ordine per altri precedenti. Una truffa che sembrava ben congegnata, ma alla fine qualcosa non ha funzionato. L’uomo si è presentato più volte presso due distributori con mezzi suoi e di un suo amico per fare il pieno. Non contento riempiva anche numerose taniche, a suo dire destinate ad approvvigionare di carburante i mezzi meccanici della ditta. Il truffatore sapeva che, per un accordo fra il titolare dell’impresa e quelli delle stazioni di servizio, i pagamenti avvenivano a fine mese, facilmente il raggiro avrebbe potuto funzionare. A smascherarlo è stato il proprietario di un distributore di carburanti di Sovicille, che si è insospettito per il fatto che quel tale arrivava sempre in tuta e scarpe da ginnastica e non in tenuta da lavoro come avrebbe dovuto ed ha chiamato l’impresario edile, che ha smentito ogni rapporto. Così è scattata la denuncia ai carabinieri ed è emerso che la stessa truffa era stata fatta anche in un’altra stazione di servizio di Siena, per un danno complessivo di circa 3500 euro. I militari stanno ora indagando perchè hanno elementi utili per credere che il 36enne abbia anche rivenduto a qualcuno una parte del gasolio prelevato (che è troppo per le sue esigenze personali), che potrebbe essere denunciato per ricettazione.