Prima pagina

Si rompe tubo dell’acqua, aperta voragine in Via del Capitano. Allagati alcuni locali del Santa Maria della Scala

Vigili del fuoco a lavoro da stamani a causa della rottura di un tubo dell’acquedotto, che ha provocato un’ingente perdita d’acqua e conseguenti danni. A dare l’allarme sono stati i vigili urbani che hanno notato l’acqua uscire da un portone in Via Franciosa ed hanno avvertito il 115. Da lì si è risaliti alla tubazione rotta in Via del Capitano, dove le copiose infiltrazioni (si tratta di una grossa conduttura, con molta acqua e molta pressione) hanno aperto una voragine. Si è verificato anche l’allagamento di alcuni livelli interrati del Santa Maria della Scala, compresa la parte che ospita il Museo archeologico. L’assessore ai lavori Pubblici Paolo Mazzini, presente sul posto dove sono a lavoro anche le squadre tecniche, ha informato che “i danni al Complesso museale appaiono limitati, così come il pericolo di danneggiamento alle opere d’arte”. Per tutta la giornata di oggi, il Santa Maria della Scala resterà chiuso al pubblico; la riapertura, a esclusione della sezione archeologica, è prevista per domani.
Grave, invece, la situazione in via del Capitano,la strada resterà chiusa al traffico per almeno due settimane, il tempo necessario per risistemare le tubazioni dell’acquedotto, il sottofondo stradale e la lastricatura. Interrotta, nella zona, l’erogazione dell’acqua. Dopo la bonifica saranno da valutare eventuali danni strutturali.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena