Si inaugura il 1 giugno il 327° Anno Fisiocritico
29 Mag, 2017
balenottera museo fisiocritici

Si inaugura il 1 giugno nell’aula magna dell’Accademia dei Fisiocritici il 327° Anno Fisiocritico, il primo della presidenza del prof. Mauro Cresti. Alle 11.00 la consegna dei diplomi ai 45 nuovi soci corrispondenti di varie città italiane che saranno presentati dalla segretaria generale prof. Paola Lusini. Nel pomeriggio alle 16.30 la relazione del prof. Cresti seguita dal saluto delle autorità. La prolusione, alle 17.30, è affidata a Gian Piero Maracchi, professore emerito di Climatologia all’Università di Firenze e attuale presidente dell’Accademia dei Georgofili, che parlerà di “Globalizzazione e agricoltura”. Al termine il noto professore riceverà il diploma di Accademico onorario dell’Accademia dei Fisiocritici insieme ad altre tre insigni personalità del mondo della cultura e della scienza: Roberto Barzanti, Stefano Mancuso e Valentino Mercati. Conclude la cerimonia l’omaggio musicale dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci” di Siena con gli allievi Carlotta Dalia alla chitarra, Giulia Serio al flauto, Francesco Grassi al clarinetto che eseguiranno musiche di Fernando Sor e Kaspar Kummer.

Invito e manifesto sono scaricabili agli indirizzi: http://www.fisiocritici.it/images/eventi/IAF2017.pdf, http://www.fisiocritici.it/images/eventi/MAF2017.jpg. La manifestazione è aperta a tutti.

Uomo di cultura a trecentosessanta gradi che spazia dalla letteratura alle arti, a cinema, radio, tv e all’impegno civile e politico, il prof. Roberto Barzanti è notissimo non solo perché sindaco di Siena dal 1969 al 1974 e deputato al Parlamento europeo dal 1984 al 1999, ma anche per la sua intensa attività di docenza, ricerca e pubblicistica È presidente dell’Accademia Senese degli Intronati della Biblioteca Comunale e nel luglio 2010 è stato insignito dal Capo dello Stato dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine “Al merito della Repubblica italiana”.

Scienziato di prestigio internazionale Stefano Mancuso è professore all’Università di Firenze e dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale con sedi a Firenze e in Giappone. Mancuso è noto per i suoi studi sulle piante quali organismi sociali sofisticati ed evoluti che offrono la soluzione a molti aspetti della vita dell’uomo. Il suo libro pubblicato nel 2013 con Alessandra Viola “Verde brillante. Sensibilità e intelligenza del mondo vegetale”, ha ricevuto il premio nazionale per la divulgazione scientifica dell’Associazione italiana del libro. Appena edito il volume “Plant Revolution. Le piante hanno già inventato il nostro futuro”.

Laureato in Scienze Agrarie Gian Piero Maracchi è stato professore ordinario di Agrometeorologia e Climatologia dell’Università di Firenze dal 1986 al 2010 e attualmente è professore emerito. È fondatore e presidente del LaMMA, il Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile. Ha svolto attività di direzione e coordinamento di progetti nazionali ed internazionali con particolare riferimento alle applicazioni della climatologia e della meteorologia per gli effetti su agricoltura, suoli e attività industriali. Dal 2014 presiede l’Accademia dei Georgofili.

Nato in una famiglia di artigiani, Valentino Mercati acquista nel 1975 una fattoria in località Aboca, vicino a Sansepolcro dove è nato, e inizia il progetto di coltivazione e trasformazione di piante utili al benessere dell’uomo. Nasce così l’azienda familiare di cui oggi è presidente, Aboca che, oltre ad essere leader nel settore dei dispositivi medici e degli integratori alimentari a base di complessi molecolari naturali, contribuisce alla ricerca scientifica sulle sostanze vegetali e sul loro uso terapeutico. Nel 2014 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e nel 2016 l’Università di Pisa gli ha conferito la laurea honoris causa in Biotecnologie vegetali e microbiche.