Si fingevano turisti: arrestati tre giovani albanesi
13 Dic, 2017
Allegato senza titolo 00011

La Polizia di Stato ha denunciato, ieri, tre giovani albanesi che, nella loro auto, avevano tutto l’occorrente per scassinare le porte delle case.
La Mercedes su cui viaggiavano è stata fermata sull’Autopalio, vicino San Casciano Val di Pesa (FI), da una pattuglia del Distaccamento della Polstrada di Montepulciano.
A richiesta dei poliziotti, impegnati sulle principali arterie della Toscana ad attuare il dispositivo a reticolo, finalizzato a intercettare gli automobilisti poco virtuosi e i delinquenti, i tre hanno detto che erano giunti in Italia per ammirare le bellezze del luogo, in particolare quelle di Firenze.
Ma erano inspiegabilmente nervosi e viaggiavano in direzione opposta, quindi, i poliziotti hanno deciso di controllare da cima a fondo la loro auto, e hanno avuto ragione.
Sono spuntati, infatti, dal portabagagli un piede di porco e una chiave inglese, mentre nel vano motore sono stati trovati due grandi cacciaviti, proprio di quelli usati dai topi di appartamento per scassinare porte e finestre.
I tre furfanti hanno negato tutto, ma gli agenti li hanno denunciati per possesso ingiustificato di attrezzi da scasso, che sono stati sequestrati insieme all’auto.