Calcio

Serie D: pareggio a reti inviolate tra Poggibonsi e Gubbio

Stadio delle grandi occasioni per questo Poggibonsi – Gubbio con 1100 spettatori circa di cui 310 direttamente da Gubbio.
Al 7° angolo per il Gubbio e prima reale possibilità di spingere ma niente di fatto. Al 10° prima occasione del Poggibonsi per Foderaro che si trova a tirare al volo ma l’attaccante fa scendere poco la palla e calcia alto.
Al 15° Ferri Marini mette una gran palla per Zuppardo, palla pericolosissima di poco fuori. Al 21° Il Gubbio sfiora il goal, cross in area, Zuppardo fa sponsa di testa, arriva Ferri Marini ancora di testa ma di poco a lato.
Al 38° splendido Valenti che tira fuori dal cilindro un tiro che poteva essere un eurogoal, su uno-due con Camilli, ma purtroppo la palla esce per un soffio e toglie al classe 90 giallorosso la gioia di essere marcatore in questo pentitissimo match. Inizia il secondo tempo con una buona incursione di Valenti crossa ma il portiere Volpe arriva prima di Foderaro. Tibolla per gli ospiti replica con un tiro da fuori, bravo Pagnini che inteviene e salva tutto.
All’11° Ferri Marini approfitta dei metri concessi dalla marcatura non perfetta di Camilli e prova il tiro da fuori, para ancora Pagnini. Al 19° parte Foderaro, Valenti scatta ma si trova già in fuorigioco e obbliga il capitano dei Leoni a dare la palla indietro per Coresi che tira e solo per un soffio esce. Doppio cambio per il Poggibonsi Mattia e Ceccatelli per Fenati e Camilli.
Al 28° è ancora Ferretti che prova a far goal ma Pagnini per la 3° volta blocca l’ esultanza degli egubini e salva il risultato. Per il Poggibonsi entra Veratti per Borri che dopo 70 minuti magistrali esce dolorante dopo una botta. Arriva l’occasione d’oro dei Leoni al 41° punizione lontanissima di Coresi batte direttamente in porta, il portire non trattiene la palla che rimane velenosamente all’interno dell’area ma nessun giallorosso è pronto per approfittarne. Dopo due minuti la possibilità da parte del Gubbio dove di testa provano prima Zuppardo poi Ferri Marini ma ancora risultato invariato.
Termina 0 a 0 il match in contemporanea Il Gavorrano sta pareggiando col Montecatini, ma proprio mentre i giocatori Egubini corrono sotto i loro sostenitori a ringraziare, si alza il boato dal settore ospiti a comunicare la variazione della classifica. Il Gubbio esce dal Lotti senza vincere ma da primo in classifica.
Mister Magi (Gubbio): “Primi da soli per Pasqua, tanta roba! Volevamo regalare una vittoria ai nostri tifosi ma è stata una bella partita, quei 2 infortuni nel primo tempo ci hanno disturbato, ma un risultato giusto con una squadra forte che può vantare una difesa eccellente e in molte ripartenze ci ha fatto paura. Spero di recuperare i 2 infortunati per il 4, anche se chi ha preso il loro posto ha fatto benissimo, Conti è 98,
Tibolla un 96, sono entrati bene in partita. Pagnini già all’andata aveva salvato il risultato e oggi ha confermato la sua bravura, abbiamo comunque fatto meglio dell’andata e 1 punto nei due match col Poggibonsi l’abbiamo fatto. Ringrazio il pubblico di Gubbio arrivato qua, ma in generale ringrazio chi era allo stadio oggi perché sono le giornate come oggi che fanno sentire le squadre, squadre vere e ha fatto sentire me allenatore vero! Io credo che il Montecatini possa ancora dire la sua, siamo in 3 in corsa. La partita è stata equilibrata, avrei voluto vincere ma il risultato giusto è questo, forse abbiamo espresso qualcosa in più ma comunque se avessimo vinto il Poggibonsi avrebbe potuto recriminare e lo stesso sarebbe successo fosse accaduto il contrario. “
Borri:” Dal campo è difficile valutare se questa è stata la mia migliore prestazione: credo di aver giocato bene ma posso ancora migliorare e con me la squadra. Sono 600 minuti che nn prendiamo goal, è un bel bottino che porta con sé tante consapevolezze. Credo lo 0-0 sia giusto, una partita combattuta a centrocampo, con occasioni da una parte all’altra.”
Pagnini “la parata su Tibolla è stata la più difficile , la più itintiva, l’ho vista all’ultimo attimo , non mi piace elogiare le mie parate ma questa riconosco che è stato un bel gesto tecnico da parte mia. Col Gubbio ho motivazioni diverse, come tutti i miei compagni, è un grande palcoscenico e lì’adrenalina con loro è alle stelle. Abbiamo fatto 4 punti su 6 con la prima classifica quindi non siamo da meno di loro, con questa certezza noi andiamo avanti, abbiamo la testa ai playoff e a vincere ogni partita domenica dopo domenica. Dopo 27 giocate partite sulle 28 di questo anno, posso dire che ho fatto bene a volere fortemente il Poggibonsi, qualcuno me lo sconsigliava ma io ho seguito i consigli di chi qua era stato e cresciuto come Pacini, che anche oggi era qua, e che mi diceva che Augero valeva tantissimo come preparatore. Ad oggi ringrazio mister Augero perché dietro ogni parata c’è un suo insegnamento.”