Serie C silver: la Virtus già promossa chiude la stagione a Cagliari
3 Giu, 2016
logo_are_6_trasp

L’ultimo atto di una stagione trionfale, che è già passata alla storia. La Sovrana Pulizie fa visita a Cagliari con in tasca la promozione in Serie B. Quella di domani sera (palla a due ore 20.30) sarà una partita ininfluente anche per i sardi, già matematicamente ultimi nel girone a 4 in cui Valdiceppo e Tolentino si giocheranno l’accesso agli spareggi. A presentare la sfida tra la Virtus e l’Esperia è il coach rossoblù Francesco Braccagni.
Coach, qual è l’obiettivo per l’ultima partita della stagione?
“L’obiettivo è quello di divertirci, ne abbiamo bisogno dopo una stagione estenuante. Ovviamente onoreremo l’impegno, ma cercando di privilegiare il divertimento e dando spazio a tutti. Che gara sarà? Entrambe le squadre non hanno più nulla da chiedere, proprio per questo credo che possa venir fuori una bella partita. Sarà una festa per tutte e due le squadre, ovviamente per noi un po’ di più. In ogni caso vogliamo riscattare il ko dell’andata e anche per questo mi aspetto una prestazione intensa da parte nostra”.
Archiviato lo storico doppio salto in Serie B, qual è il tuo augurio per il futuro della Virtus?
“L’augurio è quello di poter dare seguito al cammino con questi ragazzi, per me sono tutti da confermare. Questa promozione è un’impresa dedicata non soltanto alla gente della Virtus, ma è un messaggio a tutta la città. Spero che possa contribuire a riportare entusiasmo”.
Tanti gli attestati di stima che ti sono arrivati in settimana: hai metabolizzato quello che avete compiuto meno di una settimana fa?
“Non del tutto. Continuo a ricevere tanti messaggi da miei ex compagni, allenatori e presidenti. Sono davvero orgoglioso di ciò che abbiamo fatto. Sono felicissimo e questa è una soddisfazione che mi porterò dentro per tutta la vita. Voglio ancora una volta fare i complimenti a tutti i ragazzi e allo staff, oltre ovviamente alla società”.