Uncategorized

Serie C silver: la Virtus attende Firenze, in palio c’è il primato

Ci sono in palio punti pesanti come il piombo nello scontro al vertice che andrà in scena domani sera al PalaPerucatti (palla a due ore 21). Sovrana Pulizie contro Pino Dragons Firenze: entrambe al primo posto, per una sfida che è ormai divenuta un classico. La Virtus vuole riscattare il ko dell’andata, la peggior partita del suo fin qui esaltante campionato, e ipotecare la sua presenza nella top-4 in vista della seconda fase. A presentare la gara è il vice-coach della Sovrana Pulizie Edoardo Ceccarelli.

Seconda partita in quattro giorni: il successo di Livorno ha certificato l’ottimo stato di salute della Virtus…
“Livorno rispetto al girone d’andata è molto migliorata, per questo non è stata una partita facile. È una squadra di tutto rispetto, che solo pochi giorni fa ha sbancato Castelfiorentino. Siamo stati bravi nonostante un primo quarto in cui abbiamo litigato col canestro e difeso piuttosto male. Poi sono stati fondamentale Lenardon prima, Olleia e Imbrò poi che ci hanno permesso di chiudere la partita. Ma voglio sottolineare anche il gran lavoro difensivo spalle a canestro di Zeneli e Nasello”.
Adesso la visita di Firenze: che cosa avete imparato dalla sconfitta dell’andata?
“Quella fu senza dubbio la nostra gara peggiore come approccio sia mentale che tecnico: abbiamo imparato che difensivamente dobbiamo sempre metterci qualcosa a livello di aggressività sul perimetro, dobbiamo costringere i loro esterni a fare un palleggio in più, a tenere la palla in mano. In attacco invece dovremo essere noi a tenere il meno possibile la palla in mano, cercando di penetrare sempre per andare al ferro e muovendo la palla per far muovere la difesa. Loro sono una squadra molto fisica, per questo ci sarà bisogno di farli lavorare tanto”.
Possono influire i quattro giorni in meno che avete avuto rispetto a loro per prepararla?
“Credo che cambi poco: i tempi di lavoro sono gli stessi, solo che noi in mezzo alla settimana abbiamo avuto lo scontro con Livorno. Ma abbiamo tutti ragazzi giovani, che recuperano velocemente. E soprattutto siamo in un momento positivo, in cui la stanchezza la senti solo dopo la partita”.
Guardando la classifica oggi, c’è qualche rimpianto per quei due punti lasciati a San Giovanni Valdarno?
“Con quei due punti potevamo essere sicuri di stare fra le prime 4, ma alla fine ciò che conta sono i punti negli scontri diretti. Arrivare primi o quarti non fa la differenza, nella seconda fase vengono conservati i punti raccolti nelle partite contro le altre arrivate fra le prime 4. Per questo dobbiamo guardare alle sfide che vengono: con Firenze, Lucca e Valdisieve sarà fondamentale portare a casa la vittoria. Stasera abbiamo una prima opportunità e grazie anche all’aiuto del nostro meraviglioso pubblico, che siamo certi ci spingerà dall’inizio alla fine, vogliamo sfruttarla”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena