Serie C Silver: il Costone riprende ospitando la capolista
4 Gen, 2016
Luigi Bruttini Costone masch

Vacanze finite anche per i ragazzi di PF Binella, che a dire il vero hanno lavorato sodo anche durante il periodo natalizio. La ripresa del campionato nel giorno dell’Epifania, ha imposto un calendario piuttosto fitto; nel pomeriggio di mercoledì infatti (ore 18 PalaOrlandi) ci sarà da affrontare la capolista Pino Dragons che verrà a Siena per proseguire la sua marcia in vetta alla classifica del girone A della C Silver. La novità di questi giorni è rappresentata dal rientro tra le file costoniane di Luigi Bruttini (nella foto) che timidamente sta cercando di recuperare la condizione, dopo un periodo di inattività durato 3 mesi, a causa di una brutta tendinite al piede e di un improvvisa appendicite che lo ha costretto all’intervento chirurgico e a ben due ricoveri per ulteriori accertamenti. Ma nessuno si aspettava che l’appendicite del buon Gigi fosse… contagiosa, eh si perché per S.Silvestro è toccato a Giovanni Rosa sottoporsi d’urgenza a un intervento chirurgico che ha scongiurato il peggio, visto che la sua appendicite si era trasformata in una pericolosa peritonite con infezione diffusa. Nel calcolo delle probabilità appare pressoché impossibile che a distanza di appena un mese, due giocatori della stessa squadra siano sottoposti ad intervento di appendicite. Ma al Costone può capitare anche di questo; c’è chi implora una benedizione urgente, chi qualche pellegrinaggio; forse a questo aspetto ci penserà don Emanuele Salvatori, la persona più idonea per certi riti, sull’altra sponda, quella medica, sono invece la dottoressa Maria Elena Stabile e il massaggiatore Mario Cannoni a dover svolgere un lavoro che a questo punto non è più il caso di definire straordinario, bensì quotidiano. Come se non bastasse ci s’è messa anche la spalla di Andrea Giannini a fare le bizze, completamente bloccata da una fastidiosa tendinite; il giocatore dovrà restare fermo per un po’, così come Vittorio Zani, ancora lontano dal suo reintegro nei ranghi gialloverdi. Una situazione tutt’altro che rosea, ma coach PF Binella con grande filosofia, tira avanti cercando di cogliere dai giovani quella linfa necessaria sia per svolgere gli allenamenti che per costruire il futuro.

R.R.