Sequestrato un sito industriale per violazioni in materia di rifiuti pericolosi
6 Set, 2018
guardia-finanza

La Guardia di Finanza di Siena ha operato, su delega della Procura della Repubblica di Siena, il sequestro di un noto sito industriale, ad Asciano, abbandonato alcuni anni fa, senza le necessarie misure di messa in sicurezza ai fini ambientalistici. L’area, che era stata individuata alcuni anni or sono, era stata segnalata all’autorità giudiziaria per presunte violazioni in materia di rifiuti pericolosi.
All’interno del recinto, oltre a rifiuti (speciali e non) – tra cui pneumatici fuori uso, olii esausti per motori, bombole di gpl, macchinari e parti di essi e rifiuti da costruzione – era stata rilevata la presenza di un fabbricato dismesso, avente una tettoia in cemento-amianto in evidente fase di sfaldamento, e diverse lastre accantonate all’interno dello stabile, con probabile rilascio di polveri nocive per la salute e per l’ambiente. Il sequestro di questa mattina è volto a salvaguardare la salute pubblica dei cittadini, rendendo inaccessibile l’area pericolosa.