Prima pagina

Scontri polizia-tifosi, il sindacato UGL: “La conferma di gravi errori di valutazione nella gestione dell’ordine e della sicurezza in questa provincia”

Dopo gli scontri avvenuti tra la Polizia e i tifosi nell’area di servizio Montepulciano sull’A1 arriva l’intervento del sindacato UGL Polizia

“Dopo i gravi fatti avvenuti stanotte sull’area di servizio Montepulciano dell’autostrada A1, si esprime la massima solidarietà ai due amici e colleghi che sono rimasti feriti a seguito degli scontri tra due opposte pseudo tifoserie di calcio.
Si tratta dell’ennesimo episodio che evidenzia gravi errori di valutazione nella gestione dell’ordine e della sicurezza in questa provincia, con due soli agenti impiegati a fronteggiare oltre 100 facinorosi che non hanno esitato esplodere fumogeni e lanciare grosse pietre nei confronti di chi, in grave disparità di forze, stava tutelando la sicurezza di tutti.
Ad un prezzo troppo alto pagato ancora una volta da due poliziotti corrisponde un’assoluta assenza delle istituzioni, delle Autorità preposte e, in buona parte, della politica.
A fronte di un Commissariato di P.S., quello di Chiusi Chianciano Terme, con un organico ridotto all’osso e con un’età media dei suoi agenti che supera di molto i 50 anni, nessuno può ancora fare finta di niente.
Se in futuro succederanno fatti ancora più gravi, è bene che siano chiare le responsabilità di ognuno e tra i compiti fondamentali del Sindacato è proprio quello di denunciare le criticità prima che le conseguenze siano irreparabili”.

Mauro Marruganti UGL POLIZIA

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena