Scompiglio: “Vorrei montare un cavallo da corsa, con la rivale o senza è uguale”
23 Giu, 2015
Bartoletti al Ceppo 2015

Tra i vari fantini presenti stamani alla clinica del Ceppo c’era, con tutti i suoi cavalli, anche uno dei più corteggiati dalle dirigenze delle contrade, Jonatan Bartoletti detto Scompiglio. “Sono pronto e determinato come sempre – ha detto ai nostri microfoni – mi sono lasciato tutte le strade aperte, perchè vorrei cercare la migliore situazione per me. Io ho vinto nel 2012, poi ho corso tutti i palii in cui ho lottato fino in fondo, ma qui quello che conta è solo vincere. Il mio obiettivo è quello. Vorrei montare un cavallo in cui credo, lavorarci bene quattro giorni ed avere la speranza di poter lottare il palio”. Scompiglio non è preoccupato di dover montare in una contrada che ha una rivale in campo. “Con la rivale o senza è uguale, l’importante è montare un cavallo da corsa. Se uno sta a guardare le rivali non monti mai a cavallo, se deve succedere che vinci te o la rivale quello dipende dal fato. L’importante è essere pronti e determinati, poi il giorno del palio…chi ce n’ha di più farà di più”.