Prima pagina

Sciopero dei dipendenti di Mercatone Uno, incontro con il Prefetto di Siena

Le organizzazioni sindacali Filcams Cgil e Fisascat Cisl esprimono soddisfazione per la riuscita dello sciopero odierno dei dipendenti della Mercatone Uno di Colle di Val d’Elsa.
Tutti i lavoratori hanno aderito allo sciopero proclamato dalle sigle sindacali nazionali in merito alla vertenza che vede coinvolte circa 5000 persone, tra dipendenti, associati e indotto.
Il personale del negozio di Colle ha partecipato anche ai presidi che si sono svolti davanti alla Prefettura di Siena e al Comune di Colle.
Le organizzazioni sindacali e una delegazione di lavoratori sono stati infatti ricevuti dal Prefetto di Siena nella mattinata e dal Sindaco di Colle di Val d’Elsa nel pomeriggio.
I rappresentanti istituzionali, dopo aver ascoltato i motivi della protesta, hanno dichiarato il loro massimo impegno nel riferire ai Ministeri coinvolti nella vertenza le richieste dei lavoratori.
I sindacati chiedono soprattutto trasparenza nella gestione della vertenza e conoscenza degli ipotetici investitori e del loro piano industriale.
“La decisione dello sciopero – spiegano Filcams Cgil e Fisascat Cisl – è maturata per protestare contro il disimpegno di una proprietà e l’approssimazione di un management che, in questi ultimi anni, nonostante i tanti sacrifici fatti anche dai 51 dipendenti del punto vendita di Colle, hanno condotto al collasso economico-finanziario una società che, se opportunamente rifinanziata e guidata, avrebbe potuto rispondere positivamente alla sfida competitiva del mercato. Tra l’altro il negozio di Colle è l’unico in provincia di Siena e non ha concorrenza viste le dimensioni e gli articoli trattati”.
“La ricaduta in caso di incertezza di proseguimento dell’attività, sia totale che parziale – concludono i sindacati – sarebbe di grave impatto sociale, visto che il territorio valdelsano è già investito da anni da una forte crisi. La chiusura della Mercatone Uno porterebbe sul lastrico 51 famiglie, in gran parte monoreddito”.

Tags

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena