Scherma Cus Siena: tre titoli italiani per i Master senesi
8 Lug, 2014
Filippo Carlucci orizz_657x600

Si è svolto a Pistoia il campionato italiano Master che ha visto gli schermitori del CUS Estra-Banca MPS salire per ben tre volte sul gradino più alto del podio confermando la qualità tecnica degli atleti senesi protagonisti sia in ambito nazionale che in quello internazionale.

Fabio Miraldi, Campione Mondiale di fioretto over 50 in carica, si conferma anche in campo italiano conquistando l’ennesimo tricolore sul vicentino Capellini che supera agevolmente in finale con il punteggio di 10/2; nella stessa prova medaglia di Bronzo per Daniele Giannini, fermato in semifinale da Capellini, mentre gli altri cussini in gara, Franco Dei e Angelo Vergatino, si classificavano, rispettivamente, al 14° e 19° posto.

Titolo individuale negli over 50 della sciabola per un altro cussino, Filippo Carlucci (nella foto), che, dopo un girone senza sconfitte, si posiziona al n. 1 del tabellone di eliminazione diretta dal quale giunge alla finale dove batte per 10/8 il veneto Carrara dell’Officina della Scherma.

Nella spada maschile over 60 si segnale la partecipazione di Francesco Corvini classificatosi al 13° posto.

Successo indiscusso anche nel fioretto a squadre (Filppo Carlucci, Franco Dei, Daniele Giannini, Fabio Miraldi, Angelo Vergatino) dove il CUS, riscattando la sconfitta in semifinale della passata stagione, si impone nella finale contro il C.S. Torino per 5/1 dopo aver superato nei quarti i piemontesi della Accademia Marchesa, 5/2, e in semifinale i milanesi del Piccolo Teatro, 5/2.

CUS sul podio anche nella sciabola (Lio Bastianini, Filippo Carlucci, Fabio Miraldi, Igor Skorynin, Angelo Vergatino) con il Bronzo conquistato a spese della Virtus Bologna per 5/ 2 dopo essere stati battuti, 1/5, da C.S. Roma, poi vincitrice del titolo, in semifinale.

In campo internazionale si erano svolti a Porec i Campionati Europei a squadre dove sono stati ancora protagonisti Carlucci e Miraldi convocati rispettivamente nelle formazioni azzurre di sciabola e fioretto. Agli sciabolatori italiani sfuggiva l’oro per una sola vittoria; infatti dopo aver superato nei quarti La Bielorussia, 5/2, e in semifinale la Germania, 5/1, era la Francia, sul 4/4 ad aggiudicarsi l’ultimo assalto ed il titolo continentale. Ancora i transalpini a fermare l’Italia del fioretto, questa volta nei quarti, 3/5, che non poteva far altro che aggiudicarsi gli spareggi per il 5° posto finale.

Nei giorni scorsi sono uscite le convocazioni per i Campionati del Mondo Master che vedranno nel prossimo ottobre scendere in pedana a Decebren, in Ungheria, ben tre cussini con Fabio Miraldi e Daniele Giannini nel fioretto e Filippo Carlucci nella sciabola; ancora una buona occasione per arricchire il già nutrito medagliere internazionale della sezione scherma del CUS.