Scalza e ubriaca dà in escandescenza nel centro di Siena, interviene la polizia in via Duprè
18 Set, 2015
polizia

Vagava scalza per la città, ubriaca e tanto stordita dai fumi dell’alcool da rendere necessario l’intervento della Polizia.
La donna, 49enne veneta, è stata identificata dagli agenti delle Volanti della Questura di Siena, in servizio di controllo del territorio, che intorno alle ore 18.30 sono intervenuti nella centralissima via Dupré, chiamati dal titolare di un esercizio, preoccupato dal suo comportamento che ha creato scompiglio all’interno del locale.
I poliziotti, hanno infatti appreso dal ristoratore che una donna, pochi minuti prima, era entrata nell’esercizio a piedi nudi, barcollando e pronunciando frasi sconnesse, fino ad andare a sbattere contro il tableau del menù, per poi allontanarsi.
Gli agenti, usciti a cercarla, l’hanno rintracciata in fondo alla stessa via, a qualche centinaia di metri di distanza.
Mostrandosi effettivamente poco collaborativa, dato lo stato confusionale in cui si trovava, hanno richiesto l’intervento dei sanitari del 118, che inutilmente hanno cercato di prestarle le prime cure.
La donna si è, infatti, categoricamente rifiutata di farsi assistere, rendendo difficili anche le operazioni finalizzate alla sua identificazione.
Dagli accertamenti svolti successivamente è, peraltro, emerso che a carico della stessa vi erano numerosi analoghi precedenti.
Al termine dei riscontri, proseguiti in Questura, è stata pertanto sanzionata per ubriachezza molesta ed allontanata.