Calcio Home Slide Show Sport

Sangiovannese-Siena non va rigiocata. Carignani vince anche al Coni, adesso testa al 3° posto

“Inammissibile”: così il Collegio di Garanzia del Coni ha dichiarato il ricorso della Sangiovannese sulla partita del 20 gennaio, vinta dal Siena 2-1 sul campo ma ‘sub judice’ per via del pasticcio dell’arbitro Campobasso, che si dimenticò di espellere Farcas a 28 secondi dal termine. Il giudice sportivo aveva inizialmente decretato la ripetizione della gara per errore tecnico, ma il Siena, difeso dall’avvocato e storico tifoso Massimo Carignani, in appello aveva fatto leva sul fatto che Farcas non avesse influito in quei secondi finali e gli avversari non erano mai entrati in possesso del pallone. Carignani fece anche l’esempio di Cannara-Pianese di quest’anno, omologata nonostante l’errore ben più netto da parte dell’arbitro, che aveva espulso il giocatore sbagliato. In quel caso non c’era stata l’ammissione del direttore di gara, e la Caf aveva respinto il ricorso della Pianese perché aveva giudicato irrilevante l’episodio ai fini del risultato. La Robur aveva vinto in appello, la Sangiovannese ha ricorso al Coni ma ieri è uscita nuovamente sconfitta e dovrà pagare pure le spese legali.

Intanto domenica Trestina-Siena si giocherà alle 15, e non alle 16 come le altre partite, per esigenze televisive. Il match sarà trasmesso in tv su Sportitalia. In radio, come sempre, si potrà seguire in diretta integrale su Antenna Radio Esse.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena