San Gimignano: piscina abusiva, sequestrato cantiere edile
27 Feb, 2019
carabinieri forestali

Un cantiere edile allestito in località Caggio, nel Comune di San Gimignano è stato sequestrato dai carabinieri forestali. Secondo quanto accertato il progettista che aveva presentato i disegni per ottenere il permesso di costruire, aveva omesso di indicare la presenza di una piscina, realizzata abusivamente tra il 1996 ed il 1999, e che si intendeva sanare con il nuovo permesso regolarmente ottenuto. La vasca, la cui preesistente realizzazione è stata accertata tramite la consultazione di foto aeree, era stata sepolta sotto uno strato di pochi centimetri di terra per nasconderla alla vista. Per i reati di falsità ideologica in atti e realizzazione di opere edilizie abusive sono state denunciate tre persone: il proprietario dell’immobile e committente dei lavori, il tecnico progettista e direttore dei lavori ed il titolare della ditta esecutrice dei lavori, di nazionalità albanese.