San Gimignano mette a disposizione dei terremotati l’Ostello del Pellegrino: 54 posti letto per le famiglie colpite dal sisma
2 Nov, 2016
terremoto-norcia-ottobre-2016

L’amministrazione comunale di San Gimignano ha comunicato al Dipartimento della Protezione Civile Nazionale ed al Servizio di Protezione Civile Regionale la decisione di mettere a disposizione dei connazionali terremotati la struttura denominata “Ostello del Pellegrino”, ubicata all’interno del Campeggio “Boschetto di Piemma”, formata da 9 case mobili nuovissime, inaugurate a primavera, dotate di bagno e di riscaldamento, per complessivi 54 posti letto, e poste in adiacenza ad un’ampia sala dotata di cucina attrezzata per pranzare e cenare in modo comune. «D’intesa con il gestore della struttura abbiamo valutato che, in attesa del posizionamento nei luoghi del sisma delle strutture prefabbricate annunciate dal Governo per Natale, l’Ostello del Pellegrino potrebbe essere una valida soluzione per chi accettasse di trasferirsi alcune settimane nel nostro territorio in attesa di rientrare nei propri sfortunati luoghi – spiega il sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi -. Saremmo davvero onorati di poter ospitare questi nostri sventurati connazionali: sono certo che tutta la comunità si mobiliterebbe per dare loro tutto l’aiuto materiale ed il calore umano necessario a superare questo drammatico momento. Se alcuni accetteranno di passare qualche settimana insieme a noi a San Gimignano, essi saranno i nostri ospiti d’onore ai quali sarà dedicata ogni attenzione per farli sentire cittadini della nostra Città a tutti gli effetti. Il Comune e la Comunità Sangimignanese possono da subito garantire che si faranno carico di ogni loro esigenza e tutti i servizi, da quelli scolastici a quelli socio-sanitari, per fare qualche esempio, saranno gratuitamente a loro disposizione, come si conviene agli amici di riguardo».