San Casciano Bagni: ai Georgofili stagione al via con “Storia di Paolina”
22 Nov, 2018
barbara mautino

Parte sabato 24 novembre, con “Storia di Paolina”, la ricca stagione teatrale di San Casciano Bagni. L’appuntamento è al teatro dei Georgofili Accalorati (ore 21), con un spettacolo che racconta la storia di Paolina Leopardi (testo originale di Manuela D’Angelo, con Barbara Mautino). Le vicende della sorella del celebre Giacomo è narrata con invidiabile forza dalla protagonista attraverso il carteggio con il fratello, e con la soprano Marianna Brighenti. Le convenzioni del tempo, i suoi obblighi di famiglia, la condizione di “zitella”, le regole ferree della nobiltà cui apparteneva, il senso del decoro, queste erano le sbarre della gabbia di Paolina. La condizione femminile sembra aver fatto passi da gigante da allora ma, a ben guardare, è più viva che mai visto che le donne, dopo aver combattuto tanto per affermare i propri diritti e il proprio valore, sembrano ancora avere una strada irta e difficoltosa. Insomma, è la storia di chi subisce non per paura o per debolezza, ma per senso del dovere verso la famiglia, senza però rinunciare ai suoi sogni. Anzi, li rende realtà alla fine dell’esistenza. L’intento di “Storia di Paolina” è restituire la sua forza, ma anche la sua leggerezza, l’ironia che caratterizzava la sua scrittura, l’atipicità del suo comportamento rispetto ad altre donne del suo tempo. In una parola: la sua unicità, che sicuramente conquisterà e affascinerà il pubblico.
Questo è solo il primo di una lunga serie di spettacoli (l’ultimo, il 13 aprile) che si svolgono San Casciano dei Bagni. La prossimità del confine con il Lazio, nel caso specifico, è stata giocata come un vantaggio: una sinergia con il Teatro Boni di Acquapendente permette al Comune di presentare un cartellone di tutto rispetto. “Questa è la nostra sfida – osserva il vicesindaco Agnese Carletti – portare il teatro di qualità in un territorio che deve essere tutt’altro che marginale, dal punto di vista della proposta culturale”. Prossimo appuntamento (sempre alle 21), il 12 gennaio con “Tre cuori e una capanna. In un’isola dei mari del Sud”, di David Corsini, regia di Filippo D’Alessio con Maddalena Rizzi, Andrea Murchio, Marco Prosperini, Alioscia Viccaro. Popolarissimo l’ingresso: l’abbonamento per sette spettacoli costa 65 euro, per quattro 40 euro, biglietto intero 12 euro, ridotto 10. Ci sono anche i pacchetti famiglia per i biglietti: due adulti e due bambini, solo 35 euro, un adulto e due bambini, 25 euro. Informazioni e prenotazioni: 0763 733 174, oppure 334 161 55 04.