Sagre, Nannizzi: “Troppe e troppo lunghe, regolamentiamole”
1 Mar, 2019
CONFESERCENTI LEONARDO NANNIZZI

Sagre e feste paesane a “tempo determinato” e soprattutto legate ai prodotti tipici del territorio. Lo stabilisce la nuova legge regionale che chiarisce alcuni punti per fermare il dilagare di appuntamenti culinari organizzati da associazioni ed enti in tutti i paesi toscani e che rischiano di fare concorrenza sleale a chi svolge il lavoro nella ristorazione. “Non è una battaglia contro questi eventi che sono anche importanti per sostenere società sportive o enti no profit – ha detto Nannizzi, presidente Confersercenti ai nostri microfoni – ma il cercare di dare una regola dopo che negli ultimi anni si è assistito ad un aumento indiscriminato di sagre di ogni tipo”.
Questa legge interesserà anche le contrade?
“E’ un argomento scottante, bisognerebbe avere il coraggio di affrontarlo e con buon senso trovare una soluzione”.