Home Slide Show Musica

Rubrica Leggerissima: “A carte scoperte. Come lavorano le scrittrici e gli scrittori contemporanei”

Il 16 giugno 2021, Paola Italia, professoressa di Filologia classica e Italianistica a Bologna, insieme agli studenti del Master in Editoria cartacea e digitale Unibo, e ad Anna Maria Lorusso, direttrice del Master, hanno lanciato la pubblicazione di “A carte scoperte”, un libro il cui ricavato è servito a supportare la campagna di Amnesty International Italia in favore della scarcerazione di Patrick Zaki, attivista egiziano di religione cristiana ortodossa copta, detenuto “illegalmente” a Talkha, poi Mansura e ancora al Cairo, dal 7 febbraio 2020 all’8 dicembre 2021.

Lo studente egiziano, che a Bologna aveva seguito un master universitario in Studi di genere e che proprio il 16 giugno ha compiuto 30 anni, adesso è libero, “anche se non è stato assolto” dalle accuse (la prossima udienza è prevista per il 1° febbraio); tra i capi di imputazione: minaccia alla sicurezza nazionale, incitamento alle proteste illegali, sovversione, diffusione di false notizie, propaganda per il terrorismo.

Il libro “A carte scoperte. Come lavorano le scrittrici e gli scrittori contemporanei”, oltre ad aver avuto quindi un ruolo di “supporto” e di “riflettori sempre accesi”, viene descritto dalla prof.ssa Italia come un “vademecum di scrittura contemporanea” per chi continua a essere affascinato dai “laboratori di scrittura”.

In effetti, leggendolo, mi sono divertita a curiosare tra le abitudini quotidiane e di metodo di lavoro di chi ha fatto della scrittura la principale professione. Ventidue autrici e autori della letteratura contemporanea, molto amati dalla critica e dal pubblico – Andrea Bajani, Marco Balzano, Paola Capriolo, Giuseppe Culicchia, Paolo Di Stefano, Paolo Di Paolo, Marcello Fois, Antonio Franchini, Helena Janeczek, Maurizio Maggiani, Gaia Manzini, Dacia Maraini, Beatrice Masini, Melania Mazzucco, Marta Morazzoni, Laura Pariani, Valeria Parrella, Alessandra Sarchi, Antonio Scurati, Walter Siti, Andrea Tarabbia, Simona Vinci – che raccontano la forza e la bellezza delle parole. Il loro amore per le parole.

In totale dieci domande, strutturate in un format di interviste-tipo, con un taglio molto coinvolgente perché come prima cosa viene stimolata la curiosità. La prima domanda: “Metodi. Qual è il suo metodo di lavoro?”; “Tempi. Quali sono i suoi tempi della scrittura?”; “Spazi. Dove scrive solitamente? Crede che i luoghi abbiano influenzato il suo modo di scrivere?”.

E ancora “Scrivanie. Che cosa c’è ora sul suo tavolo di lavoro?”: ecco questa mi ha fatto impazzire. “Supporti. Fino a quando ha continuato a usare carta e penna e cosa è cambiato con la scrittura digitale?”; “Correzioni. Quante volte e come deve riscrivere un testo perché possa essere considerato concluso?”; “Biblioteche. Qual è il rapporto tra la sua scrittura e la sua biblioteca? Come annota i suoi libri?”.

Le ultime tre: “Modelli. Quali sono i modelli a cui si è ispirato/a per i suoi testi?”; “Editori. Quanto ha influito sulla sua scrittura il rapporto con gli editori e i redattori?” e infine “Archivi. Ha mai pensato di destinare il suo archivio a qualche istituzione? E se si, a quale e perché?”.

Le risposte, tutte, sono ricche di aneddoti e consigli, sono vere; si senta la carica di passione per la scrittura e si sentono le differenze, ma anche i punti di unione, le abitudini comuni; una raccolta di interviste che fornisce sì un metodo trasversale, ma non svilisce mai l’eccentricità della singola persona. Così chi legge tende a rispondere ora in un modo, ora nell’altro oscillando tra le firme della raccolta, trovandosi d’accordo un po’ qui, un po’ là…

Anch’io mi sono trasformata in un pendolo; anch’io ho risposto ogni volta per ben 22 volte, e spesso ad alta voce, oscillando di continuo da un metodo all’altro, arrivando purtroppo sempre alla medesima conclusione: devo cambiare scrivania!

#smwriter #bottegascrittura
FB @MerloScrittrice
IG @s.m.writer
TW @MerloSimona

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena