Prima pagina

Rubano portafogli al mercato di Siena: due giovani donne bulgare arrestate dalla Polizia

Sono state arrestate in flagranza di reato dalla Polizia di Stato due donne di nazionalità bulgara che hanno rubato dei portafogli al mercato, disfacendosene subito dopo, per un bottino di circa 430 euro.
I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, in servizio al mercato settimanale con il Camper e la pattuglia appiedata, sono stati contattati verso le 11.30 dalla mamma, 61enne, di una delle vittime, appena borseggiata da una giovane che si trovava in compagnia di una complice, poi datesi alla fuga.
Senza perdere tempo gli agenti si sono attivati nelle ricerche e, con la collaborazione delle tre donne, nonna, figlia derubata e nipote, le hanno rintracciate dopo pochi minuti non molto distanti, mentre stavano cercando di allontanarsi dalle bancarelle.
Dagli accertamenti effettuati dalla Polizia è merso che una delle due, la più giovane, mentre l’atra la copriva mettendosi dietro di lei, si è avvicinata alla vittima, che stava guardando della merce esposta in un banco insieme alla madre e alla figlia di 15anni, standole quasi attaccata. Poco dopo, quasi fingendo di inciampare le si è buttata addosso e poi, scusandosi, si è allontanata insieme alla complice.
La vittima, subito dopo, si è accorta che la borsa, che portava a tracolla dal lato della borseggiatrice, era diventata più leggera, dato che le era stato sottratto il portafogli, nel quale erano contenute circa 80 euro, oltre a documenti vari.
I poliziotti dopo averle identificate per M.R, di 26 anni e A.V di 18, da poco compiuti, entrambe bulgare, hanno verificato che le due, già arrestate dagli uomini dello stesso ufficio nel 2014, proprio dopo alcuni furti al mercato di Siena, avevano numerosi precedenti specifici.
A quel punto, utilizzando il Camper, una poliziotta le ha perquisite sul posto.
Le perquisizioni hanno dato esito positivo su entrambe per il denaro e per un portafogli.
Addosso alla più grande e nella sua borsa sono stati rinvenuti circa 207 euro, mentre la diciottenne aveva nascosto nel reggiseno un portafogli senza documenti, contenente circa 136 euro, e altro denaro nella borsa.
Le due sono state quindi accompagnate in Questura dove, al termine degli ulteriori accertamenti effettuati dalla Polizia, sono state arrestate per furto con destrezza ed accompagnate al carcere di Sollicciano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Gli 80 euro sono stati restituiti alla vittima mentre il restante denaro è stato sequestrato.
Dai riscontri effettuati dai poliziotti è, tra l’altro, emerso che a seguito del precedente arresto del 2014 era stato disposto dal Questore un divieto di ritorno nel Comune di Siena, per due anni, quindi ancora in corso di validità, a carico della più grande.
La 26enne è stata pertanto denunciata anche per aver contravvenuto alla misura di prevenzione

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena