Calcio Home Slide Show Sport

Robur, vietato fermarsi: con la Sangiovannese c’è in palio il 3° posto. Diretta su Antenna Radio Esse

I 17 punti conquistati nelle ultime 7 gare hanno cambiato profondamente la classifica della Robur, che è salita al quarto posto entrando in zona playoff, non succedeva da gennaio quando in panchina c’era Argilli. Un cambio netto, arrivato dopo il ritorno di Alberto Gilardino, che ci ha messo un paio di gare (pari con la Pianese e sconfitta con l’Ostiamare) per risollevare una rosa a terra fisicamente e moralmente. Il Siena è tornato a correre anche grazie all’arrivo di giocatori di altra categoria, su tutti D’Iglio, De Falco e Guberti, più il recupero di elementi come Terigi e De Angelis, che ha firmato la rete della vittoria sul campo del Grassina mercoledì scorso.

Domani al Franchi arriva la Sangiovannese, e dimenticandosi per un attimo le vicende legali (la gara d’andata è ancora “sotto processo”, il Coni metterà la parola fine il 5 maggio), si tratta di un scontro diretto contro una delle squadre più in forma del momento. La formazione di Agostino Iacobelli ha lo stesso trend del Siena – 5 vittorie e 2 pari nelle ultime 7 – e si è già assicurata l’obiettivo primario, la salvezza. È un punto dietro ai bianconeri, che con un successo raggiungerebbero il Trestina al terzo posto. Dopo il turnover di Grassina Gilardino dovrebbe far rientrare i vari Terigi, Guberti, D’Iglio, De Falco e Guidone e si troverà di fronte ad un’assenza importante, quella di Mignani. Come 2002 le scelte sono poche: o il portiere Marcocci, soluzione da escludere perché mai presa in considerazione finora, oppure uno tra i due terzini destri, Ilari e Pavlak. Il primo non ha del tutto convinto, il secondo (serbo con passaporto croato che ha giocato in Bosnia) non ha mai fatto una partita ufficiale in Italia.

Si gioca alle 15, diretta della partita e delle interviste in sala stampa come sempre su Antenna Radio Esse

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena