Sport

Robur: slitta l’incontro tra Anna Durio e i soci di minoranza

Rinviato a data da destinarsi l’incontro previsto per oggi tra la presidente del Siena Anna Durio ed i soci di minoranza. Bisognerà attendere il rientro dalle vacanze dei rappresentanti senesi nella compagine societaria per fissare una nuova riunione decisiva per definire la nuova proprietà.
I soci di minoranza infatti hanno 30 giorni di tempo per far valere il diritto di prelazione sulle azioni che l’ex patron Ponte ha ceduto all’imprenditrice ligure e devono quindi dire ad Anna Durio se hanno intenzione o meno di esercitare il loro diritto. “Abbiamo già detto che non vogliamo far valere il diritto di prelazione – ha detto Luigi Fumi Cambi Gado, uno dei soci di minoranza, ad Antenna Radio Esse -, le nostre quote sono a disposizione di Anna Durio come lo sono state fin dall’inizio. Non mercanteggeremo, perchè il valore delle nostre quote è praticamente pari a zero. Poi deciderà lei cosa vorrà fare: se vorrà fare piazza pulita e ricominciare da capo senza i senesi noi resteremo a casa e continueremo a dare il nostro contributo come tifosi. Se invece vorrà avvalersi della nostra collaborazione in un progetto serio, in cui anche il nostro ruolo abbia un peso e venga considerato come apporto di valore aggiunto, noi siamo disponibili.
Il nostro ruolo non è stato sufficientemente capito, probabilmente anche noi non abbiamo saputo gestire la situazione e quindi credo che fare un passo indietro tutti noi sia opportuno, io azzererei quello che è stato proprio per non creare degli obblighi alla nuova proprietà. La nostra presenza all’interno della società non è stata capita da molti, ognuno di noi ha investito tempo e denaro in questa società e lo ha fatto per mantenere in vita il Siena, ma non siamo mai stati coinvolti: la vecchia proprietà non si fidava di noi, con la nuova non c’è nemmeno mai stato un incontro vero e proprio”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena