Calcio Facebook Posts Home Slide Show Sport

Robur, iniziai i colloqui. Armeni e Fedeli in pole, ma non molla Benedetto Mancini

Sono iniziati ieri i colloqui di Luigi De Mossi con i soggetti interessati a rilevare il titolo sportivo del Siena. Incontri che andranno avanti fino a lunedì, poi il sindaco sceglierà la proposta più convincente e a quel punto il vincitore dovrà iscrivere la neonata società in serie D entro le ore 15 di mercoledì. Dei sette interessamenti in pole ci sarebbero due figure: gli armeni, che si sono già affacciati a Siena tramite i rappresentanti Alessandro Belli e Andrea Ristori, nei giorni scorsi in città per visionare gli impianti, e Franco Fedeli, romano, proprietario della catena di supermercati Elite e per cinque anni presidente della Sambenedettese (poche settimane fa ha tentato di entrare nel Cesena). Non molla però neanche Benedetto Mancini, imprenditore anche lui romano con interessi in Bulgaria e già amministratore delegato del Latina in B. Mancini si era interessato anche prima della non iscrizione della Robur di Anna Durio e spiega alla Nazione che ha già pronto un budget di 2 milioni e mezzo per ripartire con l’obiettivo di riportare subito il Siena tra i professionisti. Si è avvicinato grazie a Giorgio Perinetti, che potrebbe dare una mano insieme a Faggiano e Osti. L’allenatore invece potrebbe essere Massimo Piscedda, già calciatore bianconero negli anni 80.

Foto: www.adriatico24ore.it

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena