Facebook Posts Home Slide Show Sport

Robur, alle lacune si aggiunge anche la sfortuna. Il Pontedera passa al Franchi, quarto ko di fila

Continua la crisi della Robur, che perde ancora, col Pontedera, e sprofonda al decimo posto in classifica, l’ultimo che garantisce i playoff. Al momento no si aggiunge anche la sfortuna e un arbitraggio più che discutibile, con i bianconeri che si vedono prima negare un rigore e poi assegnare uno contro, con tanto di espulsione (di Terzi).

La cronaca – C’è Conson con Terzi al centro della difesa, a destra torna Mora, in mezzo l’escluso è Cardoselli, davanti Guberti e Disanto con Karlsson. Il Pontedera parte benissimo, colpisce una traversa dopo venti secondi e poi impegna Lanni con Barba all’11’, poi viene fuori il Siena, pericoloso con un tiro-cross di Mora respinto coi piedi dal portiere. Al 29’ Acquadro va a terra steso da Bakayoko, l’arbitro indica l’angolo ammonendo Guberti per proteste. Sul corner Pezzella va a un passo dal gol direttamente dalla bandierina, ma ad impedirlo è Favalli, che non volendo respinge la palla sulla linea. È qui che cambia la gara. Due minuti dopo Barba duetta con Magnaghi e si presenta in piena area; Terzi in ritardo lo strattona, il contatto è leggero e Barba accentua la caduta, ma per la signora Ferrieri non solo è rigore ma pure espulsione per chiara occasione da gol: Magnaghi dal dischetto trasforma, la Robur è sotto e la curva canta “fate ridere”. Maddaloni (dalla tribuna per squalifica) manda subito in campo Paloschi al posto di Guberti per provare la scossa. Nella ripresa succede veramente poco, se non un paio di chance in contropiede per gli ospiti. Inutili i cambi super offensivi, il risultato non si sblocca. Il Pontedera, che prendeva gol da 12 trasferte di fila, scavalca la Robur in una classifica sempre più preoccupante. Perché c’è tanto traffico nella parte centrale, ma i posti nobili sono sempre più lontani (il sesto posto a -5, la zona playout a +4). E domenica prossima c’è l’ultima del girone d’andata, a Cesena, dove mancheranno per squalifica Favalli e Pezzella.

Siena-Pontedera 0-1, il tabellino

Reti: 33′ rig. Magnaghi

SIENA (4-3-3): Lanni; Mora (46′ Milesi), Conson, Terzi, Favalli; Bani (80’ Montiel), Pezzella, Acquadro (88’ Cardoselli); Disanto (88’ Peresin), Karlsson, Guberti (37′ Paloschi). A disposizione: Mataloni, Marocco, Terigi, Farcas, Zaccone, Marcellusi, Darini. Allenatore: Negro.

PONTEDERA (3-5-2): Angeletti; Shiba, Espeche, Bakayoko; Perretta, Barba (81’ Marianelli), Caponi, Catanese, Milani; Mattioli, Magnaghi (86’ Mutton). A disposizione: Sposito, Santarelli, Parodi, Bardini, Di Meo, D’Antonio, Benericetti, Benedetti, Regoli, De Ioannon. Allenatore: Maraia.

ARBITRO: Ferrieri Caputi di Livorno (Carpi Melchiorre, sez. Orvieto; Lencioni, sez. Lucca; IV uomo: Raineri, sez. Como).

NOTE: Espulso 32’ Terzi. Ammoniti: 29’ Guberti, 45’ Disanto, 62’ Caponi, 62’ Pezzella, 90’ Peresin, 95’ Favalli. Spettatori 2045, paganti 174 di cui ospiti presenti 15.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena