Roberto Vecchioni ospite d’eccezione a Siena per “Nessuna vita è minuscola”
2 Nov, 2016
roberto-vecchioni

Ispirata al libro di Charles Gardou che parla di società inclusiva in grado di arricchirsi delle differenze, “Nessuna vita è minuscola” è l’attesa giornata di studi e di formazione in programma venerdì 4 novembre dalle 9.00 alle 18.30 nell’Aula Magna della Facoltà di Scienze Politiche (Via Mattioli 10) di Siena, nella quale si parlerà di difficoltà di apprendimento e più nello specifico della necessità di promuovere i talenti dislessici all’Università.
Ospite d’eccezione del seminario rivolto a docenti, medici, operatori del settore e accreditato ECM, è il cantautore Roberto Vecchioni che al termine dei lavori terrà una Lectio magistralis. Tra gli illustri relatori presenti al convegno ci saranno anche il prof. Ross Cooper della South Bank University of London e il prof. Giacomo Stella dell’Università di Modena Reggio Emilia, tra i massimi esperti di DSA in Italia. Il seminario “Nessuna vita è minuscola” è il primo degli eventi del cartellone Siena Città Aperta ed è una iniziativa fortemente voluta e promossa dall’Università di Siena – Ufficio accoglienza disabili e servizi DSA e SOS Dislessia e realizzata in collaborazione con il Centro Dedalo, l’Associazione SerenaMente con il patrocinio della Provincia di Siena che oltre ad ospitare le relazioni dei massimi esperti nazionali e internazionali sul tema della dislessia prevede nel pomeriggio tre sessioni parallele relative all’area umanistica-lingustica, medica e scientifica e si chiuderà con lo spettacolo teatrale di Francesco Riva.
Il programma. Dopo il saluti delle autorità alle 9.00, la prof.ssa Lucia Sarti introdurrà il convegno presentando i progetti dell’Ateneo senese e dell’Ufficio accoglienza disabili e servizi DSA seguirà poi la relazione “Learning by design” del prof. Ross Cooper della South Bank University of London e l’intervento sul tema “Promuovere i talenti dei dislessici all’Università” del prof.Giacomo Stella dell’ Università di Modena Reggio Emilia. A seguire è prevista la relazione “Si può imparare dalle storie di vita? DSA e Hope Evidence Medicine.” di Ciro Ruggerini, Neuropsichiatra infantile e Psichiatra e Direttore Sanitario di “Progetto crescere” (Reggio Emilia) e l’intervento di Sumire Manzott, Neuropsichiatra infantile e Presidente del Minamiyachimata Mental Hospital. Grande attesa per Roberto Vecchioni che chiuderà questa prima parte della giornata con la Lectio magistralis “Nessuna vita è minuscola” a cui seguirà il dibattito. Nel pomeriggio spazio alle sessioni parallele. Per l’area umanistica-lingustica condotta dalla prof.ssa Francesca Santulli (Dipartimento di letterature comparate e scienze del linguaggio – Università IULM) interverranno: la stessa Francesca Santulli su “La linguistica per la dislessia”, Anna Cardinaletti (Università Ca’ Foscari) con la relazione “La dislessia e la competenza linguistica”, Rossella Iovino (Università Roma Tre) sul tema “Sulla didattica inclusiva del latino: spunti per la riflessione linguistica”, Anne Margaret Smith (University of Cumbria, ELTwell) su Adult students with dyslexia: strengths and challenges in foreign language learning”, Gloria Cappelli e Sabrina Noccetti (Università di Pisa) che parleranno di “Abilità pragmatiche e apprendimento della lingua straniera in studenti adulti con dislessia” e Claudio Melacarne del Dipartimento di Scienze della Formazione, Scienze Umane e della Comunicazione Interculturale che chiuderà con un intervento su “Innovazione didattica e bisogni speciali”. Per l’area medica i cui lavori saranno coordinati dalla prof.ssa Alice Baradello (Università di Messina) invece sono in programma gli interventi “How fast can you read in mind?” di Massimo Ciuffo (Università di Messina), “DSA e disturbi d’ansia in una prospettiva lifespan” di Antonella Gagliano (Università di Messina) e “Le basi neurobiologiche dei DSA” di Enrico Ghidoni (Università di Modena Reggio Emilia). Infine nell’area scientifica coordinata dal prof. Guido Dell’Acqua della Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione ela Partecipazione Ufficio IV – Disabilità – MIUR sono previsti gli interventi di Daniela Lucangeli (Università di Padova) “Discalculia questa sconosciuta…”, di Rosetta Zan (Università di Pisa) “Superare le difficoltà in matematica: un bisogno speciale” e Maria Giuseppina Bartolini (Università di Modena Reggio Emilia) “I Bisogni Educativi Speciali dei futuri insegnanti: che fare?”. In chiusura alle 17.30, si terrà lo spettacolo di Francesco RIva “DiSlessiA…Dove Sei Albert?”, uno spettacolo scritto e interpretato da lui che sta conquistando tutta Italia e che narra l’affascinante vicenda di Giacomo, un bambino incompreso dalla scuola e dai genitori solo perché non “apprende” come i “bambini normali”. Con brillante ironia, Francesco Riva riesce a far riflettere sui i difficoltà di apprendimento, un problema sempre più diffuso ma ancora sconosciuto sia nella scuola che nella società.
Il seminario è accreditato ECM.

L’attestato con i crediti ECM verrà rilasciato a chi partecipa all’intera giornata formativa ed è valido ai fini della rendicontazione della spesa effettuata tramite Bonus MIUR. Gli insegnanti che partecipano al seminario hanno dirotto ad esonero da lavoro giustificato.
Info e iscrizioni fino al 3 novembre: seminariososdislessiasiena@gmail.com / cell.3387653970
Per iscriversi basta scarica la scheda di iscrizione da www.sosdislessia.it e su www.unisi.it

nella pagina Accoglienza disabili e servizi DSA

e inviala compilata a seminariososdislessiasiena@gmail.com