Prima pagina

Rissa per un parcheggio: un arresto e due denunce ad Abbadia di Montepulciano

Poteva avere conseguenze ben peggiori la violenta rissa nata da una banale discussione per un posto auto avvenuta in un condominio di Via delle Fosse Ardeatine ad Abbadia di Montepulciano. Protagonisti del movimentato episodio accaduto ieri pomeriggio un 58enne originario di Rosarno (provincia di Reggio Calabria) e due cittadini bulgari di 62 e 38 anni, tutti residenti nel centro poliziano. La lite è cominciata per il posteggio della macchina dei bulgari all’interno del cortile condominiale che, secondo il 58enne calabrese, non era autorizzato in base a precedenti accordi fra i condomini per la distribuzione dei posti. Dalle parole i tre sono passati velocemente alle mani e nel corso della colluttazione sono finiti all’interno dell’appartamento di una signora che aveva aperto la porta allarmata dal trambusto che sentiva sulle scale per vedere cosa stesse accadendo. E’ stato qui che il calabrese, pluripreguidicato, ha impugnato un candelabro di cristalli che ha trovato su una mensola e lo ha frantumato in testa al più anziano dei due stranieri. La scazzottata è stata interrotta dall’intervento dei carabinieri, che hanno arrestato il 58enne per rissa e lesioni e denunciato i due bulgari per gli stessi reati. I due contendenti più anziani sono stati anche medicati per lesioni giudicate guaribili in dieci e tre giorni.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

HIT IN TESTA le più ascoltate su A r e

Meteo

Meteo Siena