“Rinnòvati Rinnovati”, presentato il cartellone
18 Gen, 2017
IMG_8685

Illustrato, in una conferenza stampa tenutasi questa mattina a Palazzo Berlinghieri il Cartellone di Rinnòvati Rinnovati. “Nel lungo e articolato cartellone dei Teatri di Siena 2016-2017 – ha aperto l’assessore alla Cultura Francesca Vannozzi – un posto di eccellenza è rappresentato dalla sezione Rinnòvati Rinnovati che vede in scena i nuovi linguaggi e la sperimentazione in campo musicale e teatrale. Un “cantiere” di idee e suggestioni che coinvolge trasversalmente il pubblico giovane e quello più curioso fra gli abituali spettatori dei Rinnovati”. Per la direttrice di Fondazione Toscana Spettacolo onlus “una sezione per giovani e menti giovani che, dopo il successo ottenuto nelle due precedenti edizioni, si presenta in questo terzo anno ancora più arricchita nei contenuti e nelle proposte, anche grazie all’interconnessione con gli “incontri teatrali”.
Un’idea originale e vincente quella di creare una rassegna dedicata al pubblico giovanile perché come ha detto Francesco Frati rettore dell’Università degli Studi di Siena <<permette di offrire, a condizioni economiche agevolate, ai tanti studenti fuori sede appuntamenti di interesse ai quali partecipare durante il loro percorso di studi. Un’iniziativa realizzata, grazie a una proficua sinergia attivata fra gli Enti della città, a favore della cultura”.
Il successo ottenuto da Rinnòvati Rinnovati per il sindaco Bruno Valentini rappresenta “un’offerta qualitativa in più da aggiungere alla qualità didattica dell’Ateneo senese che si attesta, a livello nazionale, al top per la sua offerta didattica. Il cartellone presentato questa mattina si colloca all’interno di tutta quella serie di iniziative pensate a rafforzare l’interesse verso la nostra Università e la città di Siena”.
Ed è proprio per la qualità dell’iniziativa che Banca Monte dei Paschi di Siena ha offerto il suo sostegno. “Momenti qualificanti – ha detto Armando Bartoli, responsabile della direzione territoriale mercato Siena – per una ricaduta di immagine a prestigio e vantaggio della città, che la Banca ha sempre tenuto in grande considerazione”.
Per questa terza edizione di Rinnòvati Rinnovati, sotto la direzione artistica dell’associazione The Bside, il presidente Michele Petricci ne ha illustrato le finalità: “riportare la musica da Club all’interno dei teatri, perché il suo futuro si giocherà proprio dentro questi spazi, come sta già avvenendo a livello internazionale. Siena sta già facendo da apripista a questa nuova tendenza”

Lo dimostra il programma, presentato da Fiorino Iantorno responsabile del progetto “Cittadinanza studentesca” e da Bside.

Dopo l’emozionante Human di Marco Baliani e Lella Costa, i prossimi appuntamenti sono con Utoya (venerdì 20 gennaio), riflessione del drammaturgo Edoardo Erba sulla strage nel campus universitario in Norvegia il 22 luglio 2011; con Elio Germano e la musica di Teho Teardo che ripercorrono la partitura poetica del Viaggio al termine della notte di Céline (martedì 31 gennaio); con Appino, Ufo e Karim, tre certezze del rock indipendente, tre realtà discografiche per il nuovo lavoro di Zen Circus (giovedì 9 febbraio); con la novità di Caroline Baglioni Gianni, spettacolo vincitore di In-Box 2016 (giovedì 2 marzo); con il progetto fra teatro e musica, Stazioni Lunari in Matrilineare, pensato e proposto in occasione della festa della donna, mercoledì 8 marzo, che vedrà la partecipazione di quattro intense interpreti quali Ginevra di Marco, Cristina Donà, Paola Turci (protagonista anche del prossimo festival di Sanremo) e Sara Loreni; con la storica compagnia Teatro Del Carretto, che ha fatto della sperimentazione la cifra stilistica del proprio lavoro, e l’ultimo spettacolo Le mille e una notte (martedì 14 marzo); con il cantautore Francesco Motta, vincitore del prestigioso premio Tenco 2016 (domenica 26 marzo); con I violini di Santa Vittoria in Denominazione d’origine popolare (giovedì 6 aprile).

IO/L’ALTRO è il filo conduttore del ciclo di incontri teatrali che approfondisce sulle le tematiche degli spettacoli dei Teatri di Siena. Il progetto poggia sulla capacità del teatro di essere interdisciplinare e di mettere in sinergia i saperi che sembrano solo apparentemente distanti fra loro. La stretta collaborazione con l’Università di Siena “raccoglie” queste energie e le convoglia verso un’analisi degli spettacoli partendo da angolazioni diverse. Il primo appuntamento, domani, giovedì 19 gennaio, alle ore 18, presso il foyer del Teatro dei Rinnovati, è su L’evoluzione della specie: il gene è egoista o altruista?, una conversazione fra Francesco Frati, professore di Zoologia e rettore dell’Università di Siena, e Marco Passamonti, professore di Zoologia presso l’Università di Bologna e presidente della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica. Altre conversazioni previste: mercoledì 1 marzo, ore 18, con Ugo Chiti, drammaturgo teatrale e regista, e Piergiorgio Solinas, antropologo (attento all’economia) e etnologo, su Da Arpagone al FMI (Fondo Monetario Internazionale); venerdì 17 marzo, alle 15.30, con Marco Baliani che incontra un gruppo di richiedenti asilo confrontandosi sul tema dell’immigrazione. Ingresso libero.
Gli incontri sono coordinati dai professori Laura Caretti, Fabio Mugnaini, Marzia Pieri dell’ateneo senese.
Progetti organizzati insieme all’Università di Siena.

Ascolta l’intervista del Rettore Francesco Frati