Home Slide Show

“Rinnòvati Rinnovati”, la primavera della musica arriva al teatro cittadino Presentata la stagione di spettacoli dedicata a Siena e ai suoi giovani

Torna anche quest’anno l’appuntamento con la rassegna di spettacoli al teatro cittadino “Rinnòvati Rinnovati”, che intrecciando musica, teatro e narrazione porterà a Siena numerosi personaggi dello spettacolo, esplorando tra differenti generi.
Il progetto, forte del successo dell’edizione passata, è frutto della collaborazione fra Comune di Siena, Università di Siena – Progetto cittadinanza studentesca, Università per Stranieri di Siena, Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Associazione The B-Side e Dsu Toscana e vuole essere una proposta che si rivolge all’intera città, riservando una particolare attenzione agli studenti e a tutti i giovani.
A partire da oggi, 1 marzo, sarà possibile acquistare on line i biglietti dei singoli spettacoli, con un prezzo speciale per i giovani spettatori: biglietto posto unico a 10 euro per gli studenti universitari e gli under 26. Per tutti gli altri, il biglietto costerà 15 euro.
La rassegna di sei eventi, che animeranno il Teatro dei Rinnovati dal 6 marzo fino al mese di maggio, è stata presentata questa mattina in conferenza stampa presso la Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico, e raccoglie spettacoli originali dove differenti generi musicali, recitazione e racconto si mescolano percorrendo strade poco battute e innovative.
Ad aprire il ciclo di appuntamenti, domenica 6 marzo, saranno lo scrittore Erri De Luca con il gruppo di artisti de Il Canzoniere Grecanico Salentino, in “Sola andata”, uno spettacolo in cui tradizione e mito, storie vecchie e nuove, convergono in un unico racconto, radicato ai luoghi e agli eventi del presente, scandito dal ritmo del connubio tra la musica e la danza.
Tanti grandi nomi si avvicenderanno poi sul palco nel corso della rassegna: Dente, Giovanni Lindo Ferretti, Bobo Rondelli, Zatarra con Buen Retiro, lo Strappo e Amir Issaa.
La rassegna si concluderà il 24 maggio al Teatro dei Rozzi con l’inedito spettacolo teatrale “Benvenuti a Los Alamos!” che porterà in scena gli studenti dell’Università di Siena che hanno partecipato al progetto Prometeo scatenato.
Oltre che on line, i biglietti saranno disponibili anche alla biglietteria del Teatro dei Rinnovati il giorno degli spettacoli, a partire dalle ore 16.
Per informazioni: cultura-teatro@comune.siena.it – tel. 800292292 – ticket@comune.siena.it.

—————-

Dichiarazioni

Bruno Valentini, sindaco del Comune di Siena

“Una rassegna di eventi di altissima qualità che accresce e diversifica l’offerta culturale della nostra città. La musica pop rock e la narrazione d’autore ritorneranno protagoniste nel prestigioso teatro dei Rinnovati. Il progetto, su cui il Comune ha investito molte risorse, è nato dalla collaborazione fra Comune di Siena, Università di Siena, Università per stranieri e Fondazione Toscana Spettacolo. E’ fondamentale che una città come Siena possa essere all’avanguardia nelle proposte culturali dedicate ai più giovani, senesi e studenti universitari”.

Massimo Vedovelli, assessore alla cultura del Comune di Siena

“Abbiamo deciso di investire per il secondo anno successivo su una rassegna che arricchisce molto la nostra offerta teatrale. Una serie di spettacoli in grado di mettere insieme musica, narrazione e sperimentazione d’avanguardia. Linguaggi innovativi che parlano a nuovi pubblici, quelle giovani generazioni che vogliamo riportare a teatro”.

Alessandro Donati, delegato alla qualità della vita studentesca dell’Università di Siena

“La stagione Rinnòvati Rinnovati nasce dall’idea di avvicinare i giovani universitari e non al teatro, luogo che spesso può apparire austero e lontano dal linguaggio delle nuove generazioni. Portare la musica migliore del panorama indie e underground, insieme alle nuove tendenze come il rap, all’interno del teatro più importante della città è un modo per aprirsi e parlare con i nostri giovani, offrendo una stagione di spettacoli pensata per loro sia nei contenuti sia nei prezzi. Questa rassegna è inoltre un segno tangibile della collaborazione fra il Progetto Cittadinanza Studentesca dell’Ateneo, il Comune di Siena e la Fondazione Toscana Spettacolo, che sottolinea come Siena abbia scelto di essere sempre più città universitaria”.

Patrizia Coletta, direttrice Fondazione Toscana Spettacolo onlus

“Riproporre anche quest’anno il progetto Rinnòvati Rinnovati è per Fondazione Toscana Spettacolo onlus una conferma della particolare attenzione che da sempre FTS rivolge ai giovani. Rinnòvati, nei modi e nei contenuti, è certamente un’iniziativa ad hoc per la città di Siena. La collaborazione con il Comune e con l’Università ha dato vita anche quest’anno a un programma di sei serate, sei incontri con artisti tra i più amati dalle giovani generazioni. Erri De Luca, Dente, Giovanni Lindo Ferretti, Bobo Rondelli, Zatarra sapranno certamente suscitare l’interesse e la sensibilità della grande platea del Teatro dei Rinnovati”.

Michele Petricci, presidente Associazione The B-side

“Una boccata di ossigeno per quel pubblico senese appassionato di musica e intrattenimento “di senso”, che manifesta sempre di più la necessità che certe manifestazioni si consolidino e crescano. Siena si merita cartelloni di musica dal vivo di qualità per una fascia di pubblico più che mai presente, curiosa e appassionata. Rinnovàti Rinnovati si conferma alla sua seconda edizione come una risposta concreta a questo bisogno”.

—————–

IL PROGRAMMA

6 marzo, Erri De Luca&Canzoniere Grecanico Salentino, Solo Andata tour

Erri De Luca così racconta questo spettacolo: “Il Salento è il saliente d’Italia, il suo avamposto di oriente. Salgo sul palco del Canzoniere Grecanico come si sbarca su una spiaggia: accolto, perché questa è l’usanza della nostra civiltà meridionale. Dopo avere difeso la mia parola contraria, è tempo di pronunciare parole favorevoli alla fraternità”. Il Canzoniere Grecanico Salentino ed Erri De Luca tornano a collaborare dopo il grande successo di Solo Andata, che è valso il premio Arte e Diritti Umani 2014 di Amnesty International e la menzione del The Guardian che ha messo il brano nella playlist delle migliori canzoni folk/world.

16 marzo, Dente, Anice in Bocca tour, Celebrando l’album di esordio

Dente torna con un solo tour in occasione della ristampa del suo primo album “Anice in Bocca” (Woodworm Label/Audioglobe). “Per alleviare la snervante attesa del prossimo disco di inediti ho pensato di ristampare Anice in Bocca, il mitologico primo album risalente ormai a dieci anni fa. Era infatti l’anno del signore 2006 quando mi presentavo alla porta dell’universo conosciuto con questo piccolo cd registrato in casa con mezzi di fortuna. Ebbene eccomi qui per dissipare
ogni dubbio, il disco uscirà di nuovo il 7 Marzo”.
5 aprile, Giovanni Lindo Ferretti, A Cuor Contento tour

Giovanni Lindo Ferretti presenterà “A Cuor Contento”, un live nel quale l’artista torna a raccontarsi esclusivamente con le canzoni del suo repertorio solista, quelle dei CCCP Fedeli alla Linea e dei C.S.I. Una nuova scaletta che spazierà tra passato e presente abbracciando anche qualche brano tratto da Saga, il Canto dei Canti, ultimo album pubblicato da Sony Music. A spalleggiare Lindo Ferretti (voce) ci saranno i suoi due fedeli compagni di viaggio: Ezio Bonicelli (chitarra elettrica, violino) e Luca A. Rossi (basso, chitarra elettrica, batteria elettronica), entrambi ex componenti degli Ustmamo.
Saranno loro a vestire le canzoni con nuovi e allo stesso tempo fedeli arrangiamenti elettronici.
14 aprile, Bobo Rondelli, Ciampi ve lo faccio vedere io, Bobo Rondelli canta Piero Ciampi

Artista instancabile e prolifico, il cantautore labronico Bobo Rondelli dedica un intero spettacolo all’illustre concittadino Piero Ciampi, artefice di capolavori negli anni ‘70 che hanno reinventato la nostra musica d’autore. Uno show scarno e minimale quello di Bobo, un tavolino, un bicchiere di vino e poche luci, accompagnato dagli amici Fabio Marchiori alle tastiere e Filippo Ceccarini alla tromba, con l’unico scopo di enfatizzare al massimo la musica e il genio maledetto di Ciampi. Bobo è anche il protagonista del docufilm prodotto e trasmesso da Sky Arte per l’ottantesimo compleanno del grande cantautore labronico.
10 maggio, Zatarra feat. Buen Retiro/lo Strappo/Amir Issaa, Zero differenze

Per prima cosa prendete un vocabolario, e tirate un rigo nero sulla parola “differenza”. Poi chiudete gli occhi e liberate la mente da ogni pensiero. Ascoltate quella cassa e rullante grezzi in 4/4, lasciatevi cullare da quel boombap. Aprite gli occhi ora. Sul palco vedrete ragazzi ballare, scratchare, dipingere, rappare. Coordinati da Zatarra, che si esibirà live in trio acustico feat. Buen Retiro, e con la partecipazione straordinaria in showcase dello storico rapper romano Amir Issaa, i ragazzi del Lab Lo StRAPpo (e dintorni) vi mostreranno davvero cosa vuol dire “Zero Differenze”.
24 maggio, Benvenuti a Los Alamos!, con gli studenti del progetto Prometeo scatenato

Usa, 1943. Nel New Mexico nasce una città segreta, dove vivono e lavorano 130.000 persone. Fra loro vari premi Nobel, come Enrico Fermi ed Arthur Compton, guidati da Robert Oppenheimer. Il loro compito è costruire, prima che lo faccia Hitler, una bomba atomica.
Benvenuti a Los Alamos racconta quegli anni con vari momenti di interazione col pubblico e con molta ironia, capace di rendere ancor più drammatico il momento della scoperta. Protagonisti, venti studenti dell’Università di Siena, che hanno partecipato alla creazione dello spettacolo – dalla drammaturgia, alle scenografia – attraverso un laboratorio condotto da Egumteatro. Prodotto dal Progetto Cittadinanza Studentesca e dal Comune di Siena.
Link al testo del comunicato:
http://www.comunicatistampa.unisi.it/dett_comunicato.php?idcs=6395
Nella foto: da sinistra, Michele Petricci, presidente Associazione The B-side; Fiorino Iantorno, responsabile progetto Cittadinanza studentesca Università di Siena; Alessandro Donati, delegato alla qualità della vita studentesca dell’Università di Siena; Bruno Valentini, sindaco del Comune di Siena; Massimo Vedovelli, assessore alla cultura del Comune di Siena; Patrizia Coletta, direttrice Fondazione Toscana Spettacolo onlus

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena