Rapolano Terme: crescono i servizi per la prima infanzia
1 Ott, 2018
Rapolano 30 anni asilo nido comunale3

Ammonta a oltre 11 mila euro il contributo in arrivo dalla Regione Toscana su cui il Comune di Rapolano Terme potrà contare nell’anno educativo 2018-2019 per potenziare i servizi di educazione e accoglienza dell’asilo nido comunale “Jacopo Benedetti”, che nei giorni scorsi ha festeggiato 30 anni di attività. Le risorse sono state stanziate dall’Unione europea, attraverso il bando POR FSE 2014-2020, e permetteranno di consolidare e ampliare l’offerta di servizi educativi rivolti alla prima infanzia, nella fascia di età compresa fra 3 e 36 mesi. Il Comune di Rapolano Terme ha aderito, in particolare, all’Azione 1 del bando, che prevede il sostegno alle amministrazioni comunali nella gestione indiretta mediante concessione dei servizi e ha ottenuto l’assegnazione del contributo per il terzo anno consecutivo. 

“Le risorse europee a cui il Comune di Rapolano Terme potrà accedere ancora una volta grazie al bando regionale – afferma Perla Raffaelli, assessore alla cultura, istruzione e servizi sociali del Comune di Rapolano Terme – sono un riconoscimento per l’impegno portato avanti dall’amministrazione comunale negli ultimi anni puntando a offrire servizi sempre migliori alla prima infanzia, bambini dai 3 ai 36 mesi di età, e alle loro famiglie, favorendo una crescente conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Grazie a questo contributo, il nostro impegno si rafforzerà ulteriormente e potremo dare nuovi servizi ai piccoli utenti e ai loro genitori”.