“Questo non è amore”, il camper della Polizia contro la violenza di genere domani a Siena e provincia
24 Nov, 2017
camper polizia violenza donne

Inizia una nuova fase per la campagna della Polizia di Stato contro la violenza di genere: “questo NON è AMORE” diventa, infatti, un vero e proprio “Progetto Camper”, che vede impegnati periodicamente i poliziotti, specialisti del settore, in tutte le città d’Italia, con postazioni mobili o gazebo nelle Piazze o in altri luoghi facilmente accessibili alle donne.
Il prossimo 25 novembre, in particolare, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, anche nella nostra provincia è stata organizzata un’iniziativa finalizzata ad affermare una nuova cultura di genere e ad aiutare le donne a vincere la paura, rompendo l’isolamento e la vergogna, superando stereotipi e pregiudizi.
Nel dettaglio, per quanto riguarda il capoluogo, il Camper della Questura di Siena, con a bordo il Medico Capo della Polizia di Stato Ilaria Paffetti e i poliziotti della Divisione Anticrimine e della Squadra Mobile, oltre ad appartenenti ad associazioni antiviolenza locali, si troverà in Piazza Salimbeni, dalle 10.30 alle 13.30, per accogliere a bordo le donne che volessero rivolgere richieste di aiuto, denunciare reati o anche semplicemente per informarsi e informare gli esperti dell’equipe sulla tematica.
Dalle 9.30 alle 12.00, sempre del 25, verrà predisposta a cura del Commissariato di pubblica Sicurezza di Chiusi – Chianciano Terme, una postazione in Piazza Dante nei pressi della stazione ferroviaria.
A Poggibonsi invece, l’iniziativa si terrà in Piazza Rosselli nel pomeriggio, a partire dalle ore 16.00 e fino alle 19.00 circa, organizzata dall’omologo Commissariato di Pubblica Sicurezza.
In tutte le occasioni, saranno distribuiti anche degli opuscoli informativi, che sono stati realizzati appositamente dalla Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e altro materiale ideato dalla Questura di Siena.
Il Progetto Camper continuerà nel futuro, con cadenza mensile, luoghi e calendari che di volta in volta verranno resi noti.