Quel milione da dare ad Intesa fa discutere in consiglio comunale
29 Nov, 2018
consiglio comunale 2018

Un milione e 300 mila euro di spese non previste a bilancio è stato tema di discussione stamani in consiglio comunale a Siena. La seduta che si è aperta celebrando la Festa della Toscana 2018, per ricordare l’anniversario dell’abolizione della pena di morte, deliberata nel 1786 dal Granduca di Toscana Pietro Leopoldo, si è poi incentrata sulla richiesta di pagamento di 1 milione e 100 mila euro da parte di Intesa e altri 200 mila euro dalla Fondazione musei senesi, non inseriti nel documento di previsione approvato dalla precedente amministrazione. Da qui lo scontro tra la maggioranza e l’opposizione, con lo scambio di battute tra l’ex sindaco Valentini che ha detto al riguardo che le pendenze risalgono agli anni 2002/04 e non è mai stato accertato se fossero dovute, e l’assessore Fazzi che ha affermato come la cifra non riguardi interventi da parte di Intesa ma il consumo di energia elettrica mai saldata. Non è stata accettata la richiesta di approfondire l’argomento dovendo, a detta dell’assessore, saldare subito il debito per non incorrere in un danno erariale, così si è andati al voto con l’approvazione.

Il consiglio comunale proseguirà nel pomeriggio con le risposte alle interrogazioni e le mozioni.