“Quanto accaduto a Mens Sana e Robur è un crimine economico e politico”
16 Lug, 2014

Le dichiarazioni di Bruno Valentini ai nostri microfoni questa mattina.

 

La Fine del Siena calcio che segue quella della Mens Sana è una conseguenza di una gestione sbagliata dei tanti soldi che sono stati destinati allo sport senese. Ne è convinto il sindaco Valentini che ha parlato di “crimine economico e politico” nell’intervista su Antenna Radio Esse il giorno dopo la mancata iscrizione alla serie B ed il conseguente fallimento della Robur. ” Ho sempre avuto dubbi che la proprietà potesse avere le risorse necessarie per sostenere una squadra di serie B, non esisteva un progetto serio, si è parlato molto ma non si è arrivati al salvataggio. Quando ho capito che non c’era più niente da fare ho chiamato un gruppo di imprenditori seri per chiedere se erano interessati al rilancio del calcio a Siena. Valentini spiega_555x480 Li sto mettendo insieme, non sono pessimista sul fatto che si possa ripartire. Quanto successo ci deve spingere a  tenere fuori la politica dallo sport, in passato è stata utilizzata la passione sportiva per avere consenso politico, non deve accadere più”. Valentini nell’intervista ha parlato anche di politica e della direzione dell’unione comunale del Pd che si è svolta ieri. “Sta nascendo un nuovo gruppo che vuole andare oltre i veleni della campagna elettorale. Tanti giovani segretari di sezione che hanno un modo nuovo di fare politica”.