Pubblica Assistenza, Cucini: “Nuova organizzazione del 118 non idonea alla realtà senese”
25 Lug, 2017
vareno cucini1

Difficoltà di organizzazione per il 118 senese dovuti al passaggio dal “modello senese”, creatosi sul territorio stesso e quindi corrispondente alle necessità di questo, in favore di un modello importato. Le nuove disposizioni ,che evidentemente calzano a pennello nella realtà in cui sono state sviluppate , però sembrano non confarsi a Siena dove si sono tradotte in carenze di personale e di materiali.

A parlare delle difficoltà che si trovano a affrontare gli organi interessati da tale modifica, è stato nostro ospite Vareno Cucini della Pubblica Assistenza di Siena, che ha dichiarato: “E’ proprio vero che le cose più grandi funzionino meglio di quelle che c’erano in precedenza? Qui è successo questo, si è importato un modello di 118 che non prende in considerazione le realtà territoriali e come si erano andati costruiti negli ultimi anni e che cerca di dare una risposta univoca che aveva avuto successo in un qualche posto. Occorrerebbe fare un passo indietro e fare una riflessione più attenta sulle realtà locali che hanno prodotto significativi risultati.”