Provocò un incidente mortale, finisce in carcere dopo 5 anni
9 Giu, 2018
carabinieri a San Prospero

E’ finito in carcere cinque anni dopo essere rimasto coinvolto in un incidente mortale e deve scontare oltre 4 anni di reclusione per omicidio colposo e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e alcool. I carabinieri di Acquaviva di Montepulciano hanno arrestato ieri un 33enne operaio agricolo, nato a Chiusi e residente a Montepulciano. I fatti risalgono al 26 giugno 2013, una domenica mattina: lungo la strada comunale della Macchia che collega la zona industriale di Montepulciano Stazione ad Acquaviva si verificò un terribile scontro frontale tra una Renault Clio con a bordo due giovani di 28 anni e 21 anni, e una Alfa 156. Il conducente di quest’ultima, Gianni Fanciulli, 63 anni, morì al Pronto Soccorso dell’Ospedale Le Scotte dove venne immediatamente trasportato con eliambulanza. Il conducente dell’altra macchina in quell’occasione rifiutò di sottoporsi ad alcoltest e test per gli stupefacenti, rifiuto che comporta automaticamente un’ammissione di positività e gli ha prodotto una condanna più pesante.