Progetto migranti a Sovicille, positivo il bilancio della prima iniziativa
21 Set, 2015
Il sindaco di Sovicille Giuseppe Gugliotti

Ripulire il paese per stare insieme e fare amicizia. E’ con queste piccole ma importanti iniziative che in diversi comuni della provincia di Siena si cerca di integrare gli immigrati con la popolazione del luogo. E’ il caso di Sovicille che sabato scorso ha organizzato la ripulitura della piazza del paese chiamando i ragazzi stranieri ospitati nel centro profughi. “Sono venuti ovviamente spontaneamente sottoscrivendo un patto di collaborazione volontaria – ha detto il sindaco Giuseppe Gugliotti, raccontando ad Antenna Radio Esse come si è svolta la giornata – e hanno lavorato insieme alla gente del paese. C’era un bel clima di collaborazione e amicizia. Ripeteremo l’esperimento anche nelle frazioni perchè queste sono occasioni per dare dignità a questi ragazzi che si sentono utili per la comunità che li ospita e possono fare conoscenze con la popolazione. Tutte le associazioni del territorio si sono date da fare in questo ed in altri progetti di solidarietà per facilitare l’integrazione. A chi ci critica rispondo che i ragazzi non sono sfruttati nè rubano lavoro ai giovani locali, perchè sono opere di gestione del decoro pubblico che si stanno facendo in forma gratuita”.