Processo Mps, sono 2.600 le parti civili contro Viola, Profumo e Salvadori
7 Nov, 2018
monte dei paschi

Sono circa 2600 tra piccoli azionisti e associazioni di categoria ammesse dal Tribunale di Milano le parti civili al processo con al centro una tranche dell’indagine sulla contabilizzazione dei derivati Santorini e Alexandria a carico dell’ex presidente di Mps Alessandro Profumo, l’ex amministratore delegato Fabrizio Viola, l’ex presidente del collegio sindacale Paolo Salvadori e la stessa banca imputata per la legge sulla responsabilità degli enti e citata come responsabile civile. A deciderlo è stata la seconda sezione penale, presieduta da Flores Tanga affiancata dai giudici Sandro Saba e Roberto Crepaldi, che ha però respinto la richiesta di citare come responsabili civili Consob, Banca D’Italia e la società di revisione contabile Ernst&Young. Nel pomeriggio, inoltre, nell’aula di piazza Filangieri è stata discussa la questione di competenza territoriale con la quale si chiede il trasferimento del processo a Siena. Il collegio scioglierà la riserva alla prossima udienza del 19 novembre.