Prima pagina

Processo Mps, il 15 settembre la decisione del Gup sul rinvio a giudizio

E’ attesa per il prossimo 15 settembre la decisione del gup di Milano, Livio Cristofano, sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura per i 16 imputati per il caso Mps e cioè per gli ex vertici e manager del Monte dei Paschi di Siena, Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gian Luca Baldassarri; della Deutsche Bank (su sei indagati cinque sono ex dipendenti) e della filiale inglese della giapponese Nomura. Sempre il gup Cristofano il 19 settembre si esprimerà sulla richiesta di patteggiamento che prevede 600 mila euro di sanzione penale e una confisca di 10 milioni avanzata da Monte Paschi e finita sotto procedimento in base alla legge sulla responsabilità amministrativa degli enti. Al centro delle indagini ci sono le operazioni sui derivati Santorini e Alexandria, sul prestito ibrido Fresh e sulla cartolarizzazione Chianti Classico. Operazioni attraverso le quali, secondo l’accusa, sarebbero stati indicati centinaia di milioni di euro di utili, mai prodotti effettivamente.
Intanto il titolo Mps ha chiuso l’ultima seduta settimanale in borsa con -3,29%, sotto i 32 centesimi ad azione, in attesa di conoscere se sarà il Fondo Atlante a intervenire sulle sofferenze della banca, mettendo in sicurezza l’istituto senese.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

HIT IN TESTA le più ascoltate su A r e

Meteo

Meteo Siena