Processo ai fantini, il Comune si costituisce parte civile
15 Nov, 2017
Bruschelli Gigi 2015 primo piano

Il Comune di Siena si costituirà parte civile nel processo che vede imputati tre fantini – Luigi Bruschelli, Enrico Bruschelli e Sebastiano Murtas – e il veterinario Mauro Benedetti accusati a vario titolo di reati che vanno dal maltrattamento di animali al concorso in falsità materiale, al doping e all’esercizio abusivo della professione veterinaria.Lo ha deliberato la Giunta comunale “per conseguire il risarcimento di tutti i danni subiti e subendi, patrimoniali e non patrimoniali patiti dal Comune di Siena”. Secondo le accuse i quattro, rinviati a giudizio dal gup Roberta Malavasi nell’udienza preliminare del 20 luglio scorso, avrebbero sostituito i microchip ad alcuni cavalli per farli passare come mezzosangue ed eludere il regolamento sull’iscrizione degli animali all’albo del Comune di Siena.
Nel comunicato diffuso dall’amministrazione comunale si legge anche che “Con la medesima delibera, il Comune di Siena conferisce all’Avvocato Fabio Pisillo del Foro di Siena, ai sensi dell’art. 10 del regolamento dell’Avvocatura comunale, l’incarico per l’assistenza tecnica, la rappresentanza, la difesa legale dell’Ente quale parte civile in tale procedimento penale.

Il processo inizierà il prossimo 23 novembre