Primo premio nazionale per l’Archeodromo di Poggibonsi
9 Set, 2015
archeodromo attività

Riconoscimento nazionale per l’Archeodromo di Poggibonsi che è vincitore della terza edizione del premio Riccardo Francovich. Un premio che viene conferito dalla Sami (Società degli Archeologi Medievisti Italiani) al museo o parco archeologico italiano che rappresenta la migliore sintesi tra rigore dei contenuti scientifici ed efficacia nella comunicazione degli stessi verso il pubblico dei non specialisti.

“Un riconoscimento che fa piacere per molteplici motivi – dice il Sindaco David Bussagli – a partire dal ricordo di Riccardo Francovich che tanto ha fatto per lo sviluppo del nostro Parco Archeologico e che ha contribuito ad avviare un percorso che continua a dare importanti risultati. Un riconoscimento forte che va condiviso con tanti protagonisti a partire dal direttore del Parco archeologico Marco Valenti e tutta la sua squadra che portano avanti un lavoro fatto di qualità, passione e competenza”. L’Archeodromo di Poggio Imperiale è il primo museo open air italiano sull’Alto Medioevo. E’ un progetto della Fondazione Musei Senesi realizzato, grazie ai finanziamenti Arcus Spa, con il Comune di Poggibonsi e l’Università degli Studi di Siena in collaborazione con Arké Archeologia Sperimentale e Archeotipo srl.

Circa un anno fa (settembre 2014) è stata inaugurata la prima porzione, la longhouse.

Oggi l’Archeodromo e il Parco Archeologico della Fortezza Medicea è risultato vincitore sia nella votazione soci SAMI sia in quella ‘popolare’ aperta a chiunque volesse esprimere la propria preferenza.

“Questo doppio risultato – prosegue Bussagli – è bello. E’ importante la votazione scientifica perché premia la serietà e la qualità dell’impegno quotidiano e del progetto che fa da contesto. Fa altrettanto piacere la votazione popolare perché testimonia il grande attaccamento della nostra comunità, e non solo, verso l’Archeodromo come progetto e come luogo. Un attaccamento che ha avuto modo di manifestarsi in molteplici maniere, con la grande partecipazione alle attività proposte, con le tante visite, attraverso le numerose scuole che ne hanno fatto luogo formativo, attraverso i tanti turisti e appassionati che hanno mostrato e mostrano di apprezzare”.

“In questi giorni – prosegue Bussagli – siamo stati al Fuori Expo di Milano per presentare le eccellenze di un vasto territorio, fra la via Francigena e la via del Sale. Insieme alle tante bellezze promosse da sei Comuni insieme era presente anche l’innovativa esperienza dell’Archedromo che è frutto di un progetto partito da molto lontano e che ancora più lontano vuole arrivare”.

Le candidature 2015 sono state espresse dal Consiglio del premio Riccardo Francovich, composto da Giuliano Volpe (Presidente del Consiglio Scientifico), Paola Galetti, Federico Marazzi (Segretario), Antonella Pinna, Ugo Soragni, Annamaria Visser, Piero Pruneti. Il premio sarà consegnato il 10 settembre durante il VII Congresso Nazionale SAMI di Lecce e sarà ritirato dal Sindaco a nome della comunità.