Home Slide Show

Prima nazionale del nuovo spettacolo di Motus con la musica dal vivo di Andrea Rellini

Sabato 6 Maggio il Teatro Comunale Vittorio Alfieri di Castelnuovo Berardenga ospita il terzo ed ultimo appuntamento della edizione Spring della Rassegna MOVE-OFF, organizzata da MOTUS in collaborazione con il Comune di Castelnuovo Berardenga. MOTUS presenta al pubblico il debutto dello spettacolo “DIS-CRIMINE”, in versione work-in-progress, nuova produzione sul tema delle discriminazioni, nata dalla collaborazione con il compositore perugino Andrea Rellini, che eseguirà dal vivo al violoncello le musiche originali dello spettacolo.
L’incontro tra la Compagnia e il compositore era probabilmente voluto dal destino visto che Andrea Rellini ha recentemente pubblicato un CD col titolo premonitore di “Motus”. Diplomatosi al Conservatorio di Perugia, Rellini ha suonato nei dischi del trombettista Mariano di Nunzio e della cantante Greta Panettieri, si è esibito dal vivo con i Fratelli Mancuso e con la cantante Carmen Consoli. Oltre a “Motus” ha pubblicato a suo nome “Il privilegio del mattino” e ha composto musiche per il teatro e per la danza contemporanea.
“DIS-CRIMINE” costituisce una delle ultime tappe del progetto produttivo triennale della Compagnia sostenuto dalla Regione Toscana, dal titolo “Pre-giudizio”, che analizza il vuoto di proposizione delle società contemporanee occidentali, sempre più spesso arroccate a difesa di interessi nazionali o, peggio, di interessi di gruppi ristretti.
In linea con la ricerca artistica della Compagnia, anche “DIS-CRIMINE” è un lavoro di denuncia che porta alla luce tutte le forme di discriminazione, da quelle di razza a quelle sessuali, da quelle religiose a quelle ideologiche. Un lavoro attuale che punta il dito anche contro la civile Europa dove si innalzano muri -fisici ed economici- contro folle di disperati che fuggono da guerre e distruzione, venendo meno agli stessi principi che furono ispiratori dell’Unione. A questa Europa i MOTUS non fanno sconti e denunciano senza compromessi una politica che sottopone milioni di persone a esclusione sociale, povertà, maltrattamenti e violenza, per quello che sono, per quello che si presume siano o per quello in cui credono. Una politica cieca e poco lungimirante che può portare a conseguenze disastrose alimentando quelle sacche di malcontento e disagio che sono l’humus indispensabile per la crescita della criminalità e del terrorismo. Il lavoro sembra suggerire come, più che di rimedi temporanei ed altrettanto labili per la risoluzione dei problemi, le nostre società necessitino di una rivoluzione culturale che permetta loro di creare una nuova visione del futuro, un nuovo Illuminismo in cui prendano corpo idee nuove e prospettive multiple.
Lo spettacolo è firmato dalle sorelle Simona e Rosanna Cieri, rispettivamente coreografa ed autrice del lavoro, ed è interpretato da Veronica Abate, André Alma, Martina Agricoli, Ilaria Fratantuono, Simona Gori e Mattia Solano.
Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21,15. Il costo del biglietto è di €10 intero, € 8 ridotto.
Per prenotazioni è possibile scrivere a info@motusdanza.it o telefonare allo 0577 286980.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena