Presentata al Palaorlandi l’iniziativa con il nuovo album di figurine
6 Mar, 2019
logo_are_6_trasp

A distanza di qualche anno, torna l’Album delle figurine del Costone che rappresenta per molti un modo per rivivere la propria giovinezza, fatta di ricordi semplici, ma nel contempo concreti, reali, non virtuali. Troppo spesso i ragazzi sono incollati ai telefonini, quasi rapiti da un meccanismo che talvolta può sfuggire al loro controllo e a quello degli educatori. Meglio dunque incollare che essere incollati…! Consentiteci questo gioco di parole che però rende molto bene l’idea. L’Album delle figurine del Costone, per così come è stato pensato e realizzato, rappresenta dunque non solo un momento di svago alternativo, non dannoso, bensì creativo, ma nel contempo costituisce anche un valido veicolo di aggregazione all’interno dei nuclei familiari. Per creare questo Album, completamente realizzato con forze proprie, ci sono volute molte giornate di lavoro; oltre 3000 le foto scattate, per poi scegliere le migliori 430, quasi assordante il rumore della taglierina la cui lama ha prodotto oltre 700.000 tagli. L’iniziativa ha visto la partecipazione di tutte le Società che gravitano intorno al pianeta ‘Costone’: dal fantastici ragazzi del Baskin, Campioni d’Europa, ai giocatori e giocatrici delle Prime squadre di serie B femminile e serie C maschile e dei rispettivi Settori giovanili, fino a giungere ai bambini e bambine che frequentano i corsi di Minibasket. Uno spazio è stato riservato anche ai componenti del Libero Basket, una Società che da alcuni anni disputa i propri campionati di Promozione al PalaOrlandi. L’album è stato presentato nella serata di ieri e subito è iniziata la raccolta, con gli inevitabili ‘celo-manca’ che solo un album e le sue bustine contenenti le figurine, che sono reperibili presso la Segreteria del Palazzetto, possono regalare.