Poggibonsi: servizi e investimenti, ok al consuntivo e a nuovi lavori
30 Apr, 2018
Salvadori Susanna assessore Poggibonsi

Servizi aumentati, nessun incremento del carico fiscale, basso livello di indebitamento ma anche nuovi lavori, per la sistemazione delle strade, nel Piano delle Opere Pubbliche. Sono stati approvati nel Consiglio Comunale del 23 aprile il Rendiconto 2017 e le variazioni al Piano delle opere 2018-2020 nel contesto del Bilancio di previsione. L’illustrazione in Consiglio è stata effettuata dall’assessore al bilancio Susanna Salvadori (nella foto). “Consuntivo e Bilancio, con le variazioni in corso d’anno, sono due momenti importanti nel percorso che portiamo avanti coerentemente agli obiettivi del nostro programma di mandato – dice Salvadori – Entrambi i documenti sono stati approfonditi nell’apposita commissione. Emerge una gestione virtuosa delle risorse, un trend di investimenti che continua ad essere in crescita, tempi ridotti di pagamento nei confronti di chi lavora con la nostra amministrazione. Si confermano le priorità in edilizia scolastica e rigenerazione urbana mentre, sul fronte lavori pubblici, abbiamo stanziato risorse importanti sul 2018 per la sistemazione delle strade”.

Fra le variazioni al piano delle opere c’è infatti l’introduzione di 340.000 euro per la manutenzione dei piani viabili. “Un investimento – dice Salvadori – che si unisce ad altre risorse, pari a 130mila euro, stanziate in parte corrente e che consente di mettere in campo un piano di intervento per superare alcune criticità presenti, sempre chiaramente in base alle priorità”. Fra le modifiche al piano che riguardano il 2018, c’è inoltre la realizzazione di percorsi protetti casa-scuola e casa-lavoro con la riqualificazione di marciapiedi e ciclabile nella zona di via Risorgimento e di via della Costituzione (110mila euro) e, ulteriore intervento inserito sul 2018, la riqualificazione di via Dietro le Mura (126mila euro). Nuove opere introdotte in virtù di una revisione complessiva del Piano legata a molteplici fattori, quali ad esempio l’applicazione dell’avanzo di gestione 2017, di cui una parte viene utilizzata lasciando libera quella necessaria per rispettare i parametri previsti. L’applicazione dell’avanzo per circa 1,3 milioni di euro alle opere pubbliche 2018 consente di evitare il ricorso a mutui, come inizialmente previsto nel Bilancio approvato a dicembre. Una parte dell’avanzo inoltre sarà applicata per il cofinanziamento del progetto per la videosorveglianza che sarà realizzato con il contributo di 20mila euro da parte della Regione.

Entrambi i punti, il Rendiconto 2017 e le variazioni al Bilancio 2018 con applicazione della quota di avanzo, sono stati approvati a maggioranza con il si del Partito Democratico e il no di Poggibonsi Insieme, Poggibonsi 5 Stelle e Forza Italia.