Prima pagina

Poggibonsi: restauro della Fortezza, ultima fase di lavori

Lavori in dirittura d’arrivo alla Fortezza Medicea di Poggio Imperiale. Un cantiere imponente, allestito all’inizio del 2014, che ha portato al graduale recupero dell’intero complesso monumentale. “La natura del cantiere rende già evidente la bellezza recuperata e riscoperta. I lavori sono nella fase conclusiva e c’è già grande fermento – dice il Sindaco David Bussagli – Si percepisce una forte emozione legata all’apertura di questo luogo che appartiene alla storia e alla memoria della città”. Il restauro dell’intero circuito delle mura esterne, 1300 metri, ha portato infatti a restituire nuovo splendore alle porta di Calcinaia e alla porta della Fonte (dove è già montata la passerella per accedervi) che precedentemente erano inutilizzate e in parte nascoste. Sono stati realizzati camminamenti tutto intorno alle mura, da porta del Giglio al Cassero. Una ‘passeggiata’ costellata da spazi di sosta, piazzole panoramiche, aree attrezzate. Sono state rifatte le staccionate ed è già stato realizzato il parcheggio sotto il complesso (spazio adiacente al parco del Vallone).

“Un intervento imponente – ricorda Bussagli – realizzato grazie alle risorse europee del Piuss. Serve lungimiranza per concretizzare queste opere. Serve capacità di progettare, di reperire finanziamenti, di far partire i lavori e di farli proseguire in tempi complessi come quello attuale”. L’intervento di recupero è stato realizzato nell’ambito del programma PIUSS, strumento attraverso il quale la Regione Toscana ha attuato le politiche di sviluppo economico e sociale per le aree urbane nel rispetto del programma dell’Unione Europea. Il costo complessivo è di oltre 7 milioni di euro.

I lavori sono effettuati dalla ditta Edilco. Al momento restano opere di finitura e completamento che interessano le strade, le canalette di scolo, le fognature. Resta, ad esempio, da sistemare il percorso che porta dal complesso monumentale al centro storico (una sistemazione inizialmente non prevista dal progetto e poi successivamente inserita). Già completa l’illuminazione, che interessa sia la parte alta che la parte bassa, a cui mancano solo i corpi illuminanti dentro le porte e l’allaccio. “A breve il cantiere sarà smontato e la nostra Fortezza sarà restituita pienamente alla sua funzione pubblica – dice l’assessore Nicola Berti – Stiamo lavorando all’inaugurazione che da subito dovrà dare un assaggio non solo della bellezza del luogo ma anche del forte legame con le nostre radici e delle molteplici potenzialità presenti che cercheremo di valorizzare in chiave culturale, formativa, turistica”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

I più letti